BE A VOICE, NOT AN ECHO

69694_10151238988107382_1419550815_n

Il coraggio è più stimolante della paura, e a lungo andare è più facile.
Non c’è bisogno di diventare degli eroi dalla sera alla mattina.
Basta compiere un passo alla volta,
accogliendo ogni cosa che si presenta,
senza considerarla terribile come sembrava,
scoprendo che abbiamo la forza di guardarla in faccia e dominarla
(Eleonor Roosevelt)

Una vera leader, Eleonor Roosevelt, una delle figure più ammirate del XX secolo e apparsa sulla copertina della rivista TIME per ben tre volte. L’inizio della sua vita è costellato di avvenimenti che la rendono incline ad avere un’attenzione particolare nei confronti dei sofferenti. Questo si rivelerà fondamentale per la sua personalità e per quello che realizzerà nel corso della sua vita. Fu la prima guerra Mondiale a darle la possibilità di uscire dalla gabbia dorata dove era rimasta fino a quel momento, iniziando il volontariato a favore dei soldati. Successivamente, dopo tredici anni di matrimonio, il mondo le sembrò crollare di colpo quando scoprì il tradimento del marito.

Certo è che un atteggiamento positivo rivolto alla fiducia aiuta moltissimo: Eleanor lo aveva di natura. In ogni caso, con un po’ di buona volontà, è possibile svilupparlo. Ogni cosa può cambiare se si ha la volontà e la determinazione di farlo. E’ questo che forma la leadership di una persona.

Ognuno di noi può essere leader, e uno dei doveri del leader consiste proprio nel sollevare chi non è in grado di progredire da solo partendo prima da se stessi. Leggere libri che aprono la mente, frequentare persone che aggiungono valore alla vita, esercitare gratitudine partendo dalle piccole cose, trovare la soluzione anziché lamentarsi per il problema, assumersi la responsabilità della qualità che porti nella tua vita: queste sono alcune delle mosse vincenti per diventare leader di te stesso e un esempio per gli altri. Semplice? Come spesso scrivo: tutt’altro. Ma con un po’ di determinazione e qualche piccolo accorgimento, puoi iniziare subito. Se stai leggendo e ne hai voglia, fai questo: prenditi un attimo di raccoglimento e pensa ad almeno 10 cose per cui sei grato questa mattina, e poi scrivile su un foglio. Nei momenti di difficoltà, apri il foglio e leggi ciò che hai scritto, aggiungendo altri elementi per cui essere grato. In questo modo ti concentrerai sulla gratitudine anziché sulla difficoltà. “Chiedi e ti sarà dato” (Matteo 7,7 -11) e io aggiungo: a volte anche subito.

Un piccolo passo, che molti di voi non prenderanno neppure in considerazione.
Altri lo faranno solo oggi mentre i veri leader cominceranno a esercitare gratitudine ogni mattina.
A cosa serve?
Scoprilo e Accorgiti!

Annunci

2 thoughts on “BE A VOICE, NOT AN ECHO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...