SEI COSI’ SERIO CHE MI FAI RIDERE ;-)

IMG_8342

Da quanto tempo non ridi di gusto, per nulla in particolare: così per il gusto di ridere. Quella gioia che arriva dalla pancia e che non ha un perché specifico o, forse, ne ha uno che agli occhi delle convenzioni appare sciocco, stupido, senza senso. Mi è capitato ieri, mentre scrivevo il testo di un corso: il correttore automatico dell’Ipad cambiava le parole e io ridevo di gusto. Il fatto è che, insieme a me, c’erano altre persone che stavano svolgendo il loro lavoro e questo mi faceva ridere ancor di più.

La risata di pancia, quella che arriva naturale come respirare, è l’unica emozione che dovremmo sperimentare per essere connessi alla nostra anima: io la chiamo gioia. E’ la conferma che stiamo rispondendo al mondo con la nostra parte spirituale, perché la spiritualità ama la gioia, conosce la gioia e si esprime attravero di essa. Vanno bene anche le sfumature: felicità, leggerezza, armonia, pace, unione, abbondanza, vitalità, calma, abbandono, fluidità e ogni emozione che potenzia la tua energia vitale.

Ridere aumenta il flusso sanguigno generando benessere, fa lacrimare gli occhi purificandoli, irrobustiche gli addominali e fa bene agli organi interni che vengono “massaggiati”. Ci sono state persone con malattie gravi che sono guarite guardando film ridicoli, altre hanno superato momenti difficili trovando momenti di gioia da ricordare e rivivere. E invece, generalmente, in quelle circostanze tutto diventa serio, le sopracciglia si avvicinano, il mento si abbassa, le mandibole le spalle e il corpo tutto si chiude come un guscio, il respiro inizia ad affannarsi e i pensieri diventano neri e non c’è nulla che possa andare bene. Siamo seri: come pensi che si possa sentire un corpo trattato in quel modo?

La prossima volta che hai un problema usa la serietà in maniera differente esasperandola, aumentando volutamente il tono della serietà: stringi forte le sopracciglia, abbassa prepotentemente il mento, chiudi le spalle e aggrotta tutto il corpo. Se ti ricordi di farlo, vedrai apparire un accenno di sorriso sulla tua bocca. E appena arriva, usalo per espanderlo, per alzare ancor di più gli angoli della bocca, stringere gli occhi, sollevare le guance, aprire il tuo corpo e le braccia pronunciando un sonoro. SIIIIIIIIIIII!!!!!!!! Vedrai che ridere 😉

Accorgiti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...