QUANDO CAMBIO IL MODO DI GUARDARE IL MONDO, IL MONDO CHE GUARDO CAMBIA

foto

“C’era un bambino che usciva ogni giorno,
e il primo oggetto che osservava e che accoglieva
con meraviglia o pietà o amore o timore,
in quello si trasformava,
e quell’oggetto diventava parte di lui per quel giorno o
per parte del giorno … o per molti anni o lunghi cicli di anni”

Questa parole tratte da “Foglie d’erba” dello scrittore Walt Whitman mi fanno pensare a dove poso i miei occhi ogni mattina. Non intendo necessariamente gli occhi fisici, o comunque non solo quelli. Ci sono gli occhi della mente che, ancor prima di quelli fisici, iniziano a immaginare la grandiosità di quel giorno o trovano scuse che rendono lo stesso giorno insignificante. Quando cambio il modo di guardare il mondo, il mondo che guardo cambia. Mi accorgo. Scelgo e decido.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...