LA MENTE NEL CASSETTO

IMG_9702

In questi giorni ho sentito il bisogno di “purificare” la mia mente cominciando a sistemare i libri che avevo in casa per poi passare agli armadietti e alla cassettiera in cucina. E’ uno dei modi che adotto per sgombrare la mente dal superfluo creando nuovo spazio per nuove idee.

Mettere in ordine la propria quotidianità è un atto d’amore verso se stessi e produce un risultato straordinario: l’armonia con l’Universo. E, una volta messo in atto, succedono tre cose:

  • persone ed eventi smettono di essere caotici
  • ciò che contrasta con la tua crescita e il tuo sviluppo escono dalla tua vita
  • persone ed eventi utili alla tua realizzazione sono attratti nella tua vita

Un altro modo per pulire in maniera efficace la tua mente è “perdonare”  “lasciar andare il risentimento”. Quando ci sono risentimenti nella tua vita, sei legato a quella persona o a quell’episodio da un vincolo emotivo più forte dell’acciaio. Il perdono è il solo modo per sciogliere quel vincolo ed essere libero permettendo così all’abbondanza e al bene di manifestarsi, seguendo percorsi e modalità inimmaginabili.

Una delle tecniche che utilizzo per mettere in atto il perdono è presente nella Lezione 121 “Il perdono è la chiave della felicità” di Un Corso in Miracoli che oggi voglio condividere con te.

“Oggi ci eserciteremo a imparare a perdonare. Se sarai disposto, oggi potrai imparare a prendere la chiave della felicità, ed usarla a tuo vantaggio. Dedicheremo dieci minuti al mattino, e altrettanti alla sera, ad imparare a dare e anche a ricevere il perdono.

La mente che non perdona non crede che dare e ricevere siano la stessa cosa. Ma oggi cercheremo di imparare che sono una cosa sola praticando il perdono nei confronti di qualcuno che consideri nemico, e nei confronti di qualcuno che consideri amico. E quando imparerai a vederli entrambi come una cosa sola, estenderemo la lezione a te stesso, e vedremo che la loro salvezza includeva la tua.

Inizia i periodi di pratica più lunghi pensando a qualcuno che non ti piace, che sembra irritarti, o causarti dispiacere se lo incontrassi; uno che disprezzi attivamente, o che cerchi semplicemente di ignorare. Non importa quale forma assuma la tua rabbia. Probabilmente lo hai già scelto. Lui andrà bene.

Ora chiudi gli occhi, vedilo nella tua mente, e osservalo per un po’. Cerca di percepire della luce in qualche parte di lui: un piccolo barlume che non avevi mai notato. Cerca di individuare una piccola scintilla di luminosità che risplende attraverso la brutta immagine che hai di lui. Guarda questa immagine finché vedrai in essa una luce da qualche parte, e poi cerca di permettere a questa luce di estendersi fino a ricoprirlo e rendere l’immagine bella e buona.

Osserva questa percezione mutata per un po’, poi volgi la tua mente a qualcuno che chiami amico. Cerca di trasferire su di lui la luce che hai imparato a vedere intorno al tuo ex “nemico”. Percepiscilo ora come più che un amico per te, perché in quella luce la sua santità ti mostra il tuo salvatore, salvato e che salva, guarito e intero.

Poi permetti che egli ti offra la luce che vedi in lui, e lascia che il tuo “nemico” e l’amico si uniscano nel benedirti con ciò che hai dato. Adesso sei uno con loro, e loro con te. Ora sei stato perdonato da te stesso. Non dimenticare nel corso di tutta la giornata il ruolo che il perdono assume nel portare felicità a tutte le menti che non perdonano, compresa la tua. Ogni ora dì a te stesso:

Il perdono è la chiave della felicità. Mi sveglierò dal sogno di essere mortale, fallibile e pieno di peccato, e saprò di essere il perfetto Figlio di Dio.(L-pI.121.8-13)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...