INSIEME E’ PIU’ FACILE

10461738_10202617958197265_4041001997746284730_n

Come ogni 1° e 3° mercoledì del mese, ieri sera c’è stato il Laboratorio INSIEME E’ PIU’ FACILE, dove abbiamo toccato un argomento importante per la crescita e la consapevolezza di ogni essere: Conosci te stesso.

Conoscere sé stessi è far emergere il valore che ognuno di noi possiede come eredità naturale, ma che abbiamo imparato ben presto a nascondere. A volte i conti non tornano: vorremmo essere in un modo ma ci comportiamo in un altro. Mancare di coerenza tra ciò che voglio e ciò che faccio significa sperimentare la sofferenza.
Ieri sera ogni persona presente ai Laboratori ha compreso che la conoscenza di sé stessi arriva dalle persone che incontriamo sul nostro cammino, da coloro con i quali instauriamo relazioni di ogni genere e perfino da un breve incontro di sguardi. Ciascuno porta dentro di sé un valore immenso che ci viene donato per comprendere e capire la direzione in cui stiamo andando. Come specchi riflettiamo nel mondo ciò che siamo e il mondo risponde, sempre.
A questo proposito voglio condividere con voi un riassunto di alcuni passaggi della serata:

La legge dello specchio agisce secondo tre linee principali:
– Ci dà fastidio ciò che siamo
– Ci dà fastidio ciò che vorremmo essere
– Ci dà fastidio ciò a cui abbiamo rinunciato o ci è stato sottratto

Il primo aspetto ci rende eccessivamente critici nei nostri confronti.

Il secondo aspetto ci rende critici nei confronti degli altri per il semplice motivo che (in maniera a volte molto nascosta) vorremmo essere come loro ma crediamo di non potere.

Relativamente al terzo aspetto, ci dà fastidio per esempio ciò a cui abbiamo creduto di dover rinunciare. Magari da piccoli i nostri genitori non ci hanno comprato i giocattoli e oggi critichiamo i bambini moderni perché hanno tutto quello che vogliono. Oppure erano poco affettuosi con noi e ora ci infastidisce chi si bacia in pubblico.

E per concludere, entriamo in risonanza con quelle persone che possiedono aspetti complementari ai nostri. Ecco alcuni esempi:
– La vittima attrae il carnefice
– La persona gelosa attrae un partner che la tradisce (sia di coppia, che amicale, che professionale)
– Chi è avido attrae il ladro che gli mostra il suo attaccamento.

C’è un passaggio di Un Corso in Miracoli che ben rappresenta in sintesi l’intero argomento trattato e che voglio condividere con voi. Da leggere con attenzione per potervi accorgere. Buona giornata e Buona lettura a tutti.

“Quando incontri qualcuno, ricorda che è un incontro santo. Come vedrai lui, così vedrai te stesso. Come tratterai lui, così tratterai te stesso. Come penserai di lui, così penserai di te stesso. Non dimenticarlo mai, poiché in lui troverai o perderai te stesso. Ogniqualvolta due Figli di Dio si incontrano, viene data loro un’altra opportunità di salvezza. Non lasciare nessuno senza dargli salvezza e riceverla tu stesso. Poiché io sono sempre lì con te, in memoria di te.

L’obiettivo del programma di studi, indipendentemente dall’insegnante che scegli, è “conosci te stesso”. Non c’è nient’altro da cercare. Ognuno sta cercando se stesso ed il potere e la gloria che pensa di aver perduto. Ogniqualvolta sei con qualcuno, hai un’altra opportunità di trovarli. Il tuo potere e la tua gloria sono in lui perché sono tue. L’ego cerca di trovarle solo in te stesso, perché non sa dove guardare. Lo Spirito Santo ti insegna che se guardi solo te stesso non puoi trovare te stesso, perché questo non è quello che sei. Ogniqualvolta sei con un fratello, impari ciò che sei perché insegni ciò che sei. Egli risponderà con dolore o con gioia, a seconda di quale insegnante stai seguendo. Egli sarà imprigionato o liberato a seconda della tua decisione, e la stessa cosa accadrà a te. Non dimenticare mai la tua responsabilità nei suoi confronti, perché è la stessa responsabilità che hai verso te stesso. Dagli il suo posto nel Regno ed avrai il tuo.”  (T-9.III.4,5 – Un Corso in Miracoli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...