GRATITUDINE

IMG_9179

Tradizionalmente la preghiera consiste in sincere invocazioni a Dio seguite dall’espressione finale “E così sia”. Di fatto molto spesso sembrano avere scarso potere in quanto formulate nel dubbio. C’è una specie di ironia nella preghiera convenzionale ricca di suppliche e desideri: la mancanza di fede. La vera fede è semplice: è la conoscenza che con certezza  qualcosa sta accadendo, che sta provvedendo proprio in questo istante.  Quando le preghiere diventano delle occasioni per ringraziare di un aiuto che ancora non è avvenuto, cessano di essere un rituale mistico con cui speriamo che Dio si accorga di noi e diventano un processo di co-creazione con scopi ben precisi e definiti.

E’ nella “sensazione di essere agiati” che trova risposta la preghiera e si manifesta un risultato. L’universo è fatto di leggi e ordine e non dovrebbe esserci nulla di mistico nel ricevere risposte alle nostre preghiere. E’ un processo tutt’altro che misterioso e che procede con le stesse dinamiche di una qualunque realizzazione materiale come la costruzione di un edificio o una nuova strada. Chi conosce a fondo le dinamiche e i meccanismi della mente sa come fare a pregare in “modo scientifico”.

Ciascuno di noi dovrebbe godere di salute e prosperità come normale espressione della vita.  Il problema è che la maggior parte della gente non sa di avere a disposizione mezzi di sostegno invisibili come la preghiera formulata consapevolmente. Chi ne è a conoscenza non cadrà mai in una crisi nervosa se il conto va in rosso, se perde il lavoro o se una relazione finisce: comprende che il momento di difficoltà è un messaggio per rimettersi in sintonia e riacquistare familiarità con la legge universale della prosperità.

Agisci in una spiritualità che sia completamente tua dove utilizzi parole che hanno senso per te, dove c’è sempre un momento di gratitudine espressa e un “e così sia” alla fine. Ciascuno di noi merita abbondanza, vitalità, salute, prosperità, gioia, serenità e amore. Per questo con fede e gratitudine auguro a tutti voi tante meravigliose esperienze felici che riempiono il cuore, nella certezza che lo stesso dono mi viene restituito. E così sia.

4 thoughts on “GRATITUDINE

  1. Carissima professoressa, trovo molta delicatezza nelle vostre parole, sono una ragazza diciassettenne ed il mio sogno è proprio essere insegnante di vita spirituale per tutte quelle persone che sono ormai lontane dall’incontro con Dio nel cuore.
    che Dioincidenza straordinaria questa sera, vi abbraccio forte.
    Tanto bene.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...