ACCOGLIENZA

Apprezzare se stessi solo quando si è come vorremmo essere, significa negare una parte di noi. In questo modo perdiamo l’amore per noi stessi e permettiamo all’universo di rispondere a questa richiesta, facendoci vivere l’esperienza della solitudine e dell’abbandono.

Se vogliamo essere riconosciuti come persone degne d’amore, dobbiamo prima cominciare ad amare quelle parti di noi che abbiamo provveduto a scartare. Se vogliamo essere ascoltati dobbiamo prima di tutto imparare ad ascoltarci.

Ciò che sperimentiamo nella vita è ciò accettiamo dentro di noi, nella mente. Ed è proprio lì che possiamo trovare tutte le risorse di cui abbiamo bisogno per essere felici o per non esserlo. Questo è il modo con cui rendiamo concreta e solida la realtà interiore. Prendere le distanze dalle proprie emozioni sgradevoli equivale a separare una parte di noi che inevitabilmente vorrà essere considerata, e come un bambino piccolo bisognoso di attenzione, farà di tutto per averla.

cropped-img_9598.jpg

Accettazione è la parola adatta per questo passaggio. Puoi rivolgerti all’emozione che non consideri in questo modo: “Ti riconosco poiché io ti ho voluta. Ti accolgo poiché non farlo sarebbe come non accogliere una parte di me. Ti dico sì, sei la benvenuta”. Accorgiti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...