NUOVI INDIZI

Il passaggio da una situazione vecchia ad una nuova è  talvolta lento. Se c’è un’abitudine sviluppata nel tempo, potrebbe anche esserci una specie di dipendenza  alla quale rispondere nei momenti di difficoltà. Staccarsi da un’abitudine malsana è una questione di riconoscimento e concretezza nel compiere piccole azioni costanti per spingerci fuori dalle vecchie abitudini. Nel condurre la nostra mente verso questa direzione passiamo inevitabilmente dalla zona neutra, un momento di “sospensione” dove non siamo più nella vecchia situazione e non siamo ancora nella nuova situazione.

Proprio in quel momento c’è bisogno di fermarsi e ritirare le proprie energie per poter compiere il salto verso il nuovo.  La fretta, in questa circostanza, potrebbe essere un deterrente per impedire proprio questo salto. Le ferite del passato si fanno sentire e la voglia è di sottrarci il più in fretta possibile al dolore che ancora emerge. Resta il fatto che questo potrebbe essere uno dei momenti più preziosi della nostra vita perché, una volta toccato il fondo, saremo anche pronti a considerare altri modi di essere e di fare.

IMG_0888

Ci sono alcune cose che possiamo fare mentre attraversiamo la zona neutra, come ritagliarci del tempo per noi stessi così da accogliere il “vuoto” lasciato dalla “vecchia situazione” e non ancora riempita dalla “nuova situazione”. Lo scopo è quello di accorgerci dei nostri sogni e pensieri. E’ utile anche tenere un “diario giornaliero” dove annotare le esperienze o riscrivere una nuova storia. Inoltre scoprire cosa vogliamo veramente e quale potrebbe essere lo scopo della nostra vita potrebbe aiutarci a rifocalizzare l’attenzione su qualcosa di veramente speciale per noi e per le persone intorno a noi.

Spesso gli  inizi possono essere colti solo con il senno di poi giacché nel momento in cui viviamo non sempre risultano particolarmente rilevanti. Sono per lo più gli altri a raccontarci di come siamo “diversi”, della “nuova luce che brilla nei tuoi occhi” o di come siamo “ringiovaniti” anche se noi –ancora- non riusciamo a coglierne il significato. Ma se siamo stati attenti, ci saremo certamente accorti di avere un passo diverso nell’affrontare le situazioni. Forse non è ancora quello che ci aspettiamo. Forse la vecchia situazione ogni tanto fa qualche cenno per ritornare. Forse il cambiamento non è così veloce come vorremmo. Bene, questo è  il momento di sviluppare l’indulgenza verso noi stessi e quelle che consideriamo “imperfezioni”.  D’altronde ricominciare da zero non è sempre una passeggiata, almeno all’inizio. Ogni tanto il vecchio potrebbe bussare per sussurrare “torna indietro”. Ecco: in quel momento fermati, fai un bel respiro e un altro passo avanti. Accorgiti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...