ABITUARSI ALLA RESPONSABILITA’: QUINTA ABITUDINE

Fai attenzionequando ti dicono- -Ti sei accorto di cos'hai detto-- Un buon ascoltatore ti aiutaad ascoltarti (1).jpg

Ogni incontro è sacro. Il confronto con gli altri è sacro. Saper ascoltare è sacro. La sacralità dell’ascolto consiste nel fatto che dalle parole pronunciate, dai racconti altrui, dalle esperienze che ci vengono raccontate e che apparentemente sembrano non appartenere alla nostra vita, possiamo trovare i fili invisibili che ci uniscono agli altri, non nella forma bensì in quella sostanza divina di cui spesso di parla e che abbraccia l’Universo intero. Dalla persona più umile alla più potente, gli incontri sono come scrigni colmi di tesori che possono essere aperti solamente se siamo in grado di ascoltare.

La reale comunicazione va oltre le parole pronunciate.  Ascoltare significa accogliere l’altra persona nel nostro spazio e donandole il nostro tempo e la nostra energia con l’intento di andare oltre il disagio raccontato, oltre il momento di sofferenza, arrivando fino al cuore e toccandolo così da sentire cosa accade dentro di noi. E’ impegnativo e necessita lo sviluppo di conoscenze importanti come  il rispetto del silenzio, la riservatezza, la cura e la gentilezza. Ma soprattutto dobbiamo fare spazio nella nostra mente per poter accogliere poiché se siamo impegnati nelle nostre faccende personali, come possiamo essere d’aiuto agli altri?

Prendere un caffè con una persona che ancora non conosci, scegliere di andare a pranzo con un’amica o chiacchierare con il vicino di casa mentre annaffi i fiori in giardino possono diventare momenti importanti che portano un valore immenso alla nostra vita, se abbiamo la volontà di accogliere dentro di noi l’altra persona.

Lo sviluppo della quarta abitudine alla responsabilità è: Cercate di capire, e poi di farvi capire. Senza empatia, non c’è influenza. Senza depositi sul conto bancario emozionale dei rapporti, non c’è fiducia. Il vero ascolto costituisce una boccata d’aria psicologica per l’altra persona e apre una finestra sulla nostra anima. (citazione dal libro I sette pilastri del successo)

Prima di metterti nella condizione di ascolto, domandati qual è lo scopo di fare ciò e rispondi con sincerità. Accogliere gli altri per fare a gara a chi detiene il primato per il malessere più importante è inconcludente, oltre che molto noioso e poco costruttivo. Ciò che ascoltiamo, a un qualche livello, plasma la nostra vita e condiziona il nostro credo: per questo è buona cosa imparare ad ascoltare.

Quando qualcuno ti ascolta senza giudizio, senza cercare di plasmarti  e senza accollarsi la responsabilità di risolvere i tuoi problemi ma sostenendoti nel trovare la tua strada, ti senti davvero bene. Accorgiti!

Lucia Merico |SpiritualCoach|Trainer|Al Femminile

 

Se ti va di condividere il tuo pensiero, puoi lasciare un commento qui sotto. Grazie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...