CAMBIO MARCIA

La vita è una signora gentile che ricompensa sempre chi la guarda con gli occhi carichi di speranza, e così ho iniziato a trovare in ogni problema una fantastica “opportunità”.

Quando tocchi il fondo puoi risalire con forza e diventare migliore di prima: di “opportunità” ne ho avute e sono sempre stata in grado di raccogliere dentro di me l’energia per cambiare la mia percezione della situazione che stavo vivendo. Anche questa volta, nella tenacia di portare avanti SpiritualCoach, gli intoppi e i problemi si sono trasformati in occasioni per migliorare ancor di più.

Durante i miei corsi insegno a immaginare la realtà come una medaglia a due facce: su una c’è l’amore e sull’altra la paura. Quando guardi una faccia, l’altra viene totalmente esclusa, ma una parte di te sa che esiste e che può “scegliere” di vederla, se lo vuole.

La scelta è l’unica possibilità che abbiamo per decidere come vivere la Vita, e anche quando crediamo di non farlo, in realtà stiamo scegliendo. Nella scelta c’è tutta la nostra esistenza: c’è l’essenza dell’assunzione di responsabilità.

Molti anni fa, durante uno dei miei corsi, stavo spiegando proprio il concetto di “responsabilità” e sostenevo che “l’essere umano è responsabile al 100% della propria esistenza nel senso che sceglie – spesso inconsapevolmente – l’esperienza che vuole vivere”.

Tra i partecipanti c’era un ragazzo di soli quattordici anni. Lasciò che io terminassi il concetto e quindi – alzando la mano come a scuola – mi guardò sorridendo e disse:«Quello che stai affermando è una speranza per me. Fino a questo momento avevo creduto che le cose accadessero per caso: ora so che non è così, lo sento dentro di me. Ora so che, se la mia Vita non mi piace, la posso cambiare».

Ero agli inizi del mio percorso come insegnante di crescita personale e spirituale e confesso che in quel preciso istante ebbi un piccolo moto di invidia nei confronti di questo giovane uomo che aveva capito perfettamente un concetto così articolato.

Messa da parte la piccola e umana nota invidiosa, fui molto orgogliosa di lui e di me stessa, perché capii che quell’affermazione era la conferma che mi trovavo sulla strada giusta.

Come dice un brano a me caro di “Un Corso in Miracoli”©:

«Sono solo i tuoi pensieri che ti causano dolore.

Nulla di esterno alla tua mente può ferirti o farti male in alcun modo.

Non c’è alcuna causa, oltre a te stesso, che può abbattersi su di te e opprimerti.

Nessun altro può influenzarti se non te stesso.

Non c’è nulla al mondo che abbia il potere di renderti malato o triste, debole o fragile.

Ma sei tu che hai il potere di dominare tutte le cose che vedi riconoscendo semplicemente ciò che sei.

Posso scegliere di cambiare tutti i pensieri che feriscono

(“Accetta questo dono”)

(dal Capitolo 11 “CAMBIO MARCIA” del mio libro “Professione SpiritualCoach: Gesù è più felice quando viaggia in Porsche”)1979558_10202025706071332_8794304175991000968_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...