PREGHIERA

Viviamo in un mondo fatto di esperienze che mettono a dura prova la nostra sensibilità e ci spingono ai limiti di ciò che è considerato “accettabile” da esseri razionali e capaci di amore quali siamo.

Come provare emozioni collegate a un senso di pace, mentre siamo testimoni di guerre e genocidi che avvengono al di là dei nostri confini e di fronte all’odio basato sulla diversità che si manifesta nelle nostre stesse comunità?

E’ evidente che dobbiamo trovare un modo per interrompere il circolo vizioso di dolore-sofferenza-rabbia-odio, se intendiamo trascendere le situazioni in cui ci troviamo.

Col linguaggio del loro tempo, le antiche tradizioni ci hanno tramandato istruzioni precise su come fare proprio questo! Quelle parole ci ricordano che “la vita” non è niente di più e niente di meno che uno specchio della nostra evoluzione interiore.

La chiave per sperimentare la vita in quanto bellezza o dolore sta soltanto nella nostra capacità di impersonare queste qualità in ogni momento della giornata.

Alcuni esperimenti fatti verso la fine del ventesimo secolo hanno confermato che siamo immersi in un campo di energia che collega ciascuno di noi agli eventi che avvengono nel mondo. La ricerca ha dimostrato che grazie a questo campo energetico, al quale sono stati dati i nomi più diversi, da Ologramma quantico a Mente di Dio, le convinzioni e le preghiere che trovano posto dentro di noi sono trasmesse al mondo fuori di noi. Sia la scienza che le antiche tradizioni ci indicano lo stesso concetto: dobbiamo incarnare nella vita quotidiana le condizioni che desideriamo sperimentare nel mondo. (Gregg Braden)

Dunque anche la scienza sta rafforzando sia l’attendibilità che l’importanza del nostro ruolo personale nell’alimentare la sofferenza o la guarigione nel mondo.

La preghiera è un momento dedicato. Le parole che possiamo usare sono essere legate al nostro credo o al “sentire personale”. Quindi possiamo creare – se lo vogliamo – le nostre preghiere usando parole “speciali” che hanno significato per noi, e per noi solamente, da inviare a situazioni di ogni genere, così da farne una preghiera sacra e intima fra noi e Dio … o come ti piace chiamarlo.

Oggi ti voglio offrire la mia: “Che ogni creatura sulla Terra possa vivere in abbondanza e prosperità. E così sia”
Ogni cosa comincia da me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...