RELAZIONE FA RIMA CON AZIONE

il tempo è una cosa seria

Quanti cambiamenti subisce una relazione nel corso della vita. Ogni giorno lo scopro personalmente nel confronto con altre donne, ritrovandomi nelle loro storie piene di troppo amore verso l’altro, o fatte di un esasperato desiderio o bisogno, o così dipendenti da credere di non poter respirare da sole.

Ci siamo affidate troppo ai bisogni dell’altro: e i nostri dove li abbiamo messi? Stentiamo a cambiare le abitudini anche se i figli sono grandi e la relazione dura da tempo. Alcune di noi vivono con gli occhi puntati sull’orologio a tal punto che se si rompe o lo dimentichiamo da qualche parte, andiamo in crisi. Il tempo sembra scivolare dal nostro controllo, assorbito dai mille impegni quotidiani.

Ma un giorno arriva la passione, quella che ci fa battere il cuore. No, non sto parlando di un altro uomo, quella direzione è la più semplice da scegliere: sto parlando della missione di vita. Scopriamo che possiamo essere felici partendo dal nostro profondo,senza attendere qualcosa o qualcuno. Ecco il bivio che molte di noi si trovano ad affrontare. Se prendo questa strada cosa perdo? Difficile che qualcuna pensi al guadagno, all’impennata del valore che deriva da una felicità profonda personale che possiamo estendere a tutti intorno a noi.

Diventiamo giocoliere che si destreggiano in equilibrio tra gli impegni quotidiani e tutte le cose che ci siamo abituate a fare e con le quali abbiamo costruito la nostra piccola fortezza felice, e la passione che si fa spazio pian piano dentro di noi. Per un po’ funziona ma ben presto una strada dev’essere abbandonata, altrimenti il rischio è di essere sopraffatte.

Dobbiamo scegliere se tagliare l’elastico che ci fa fare un passo avanti e tre indietro o dimenticare. Molte lasciano, trovano scuse davvero interessanti e concrete, e da quel momento vivono la loro vita nel dubbio o nel rimpianto. Altre tagliano l’elastico e scoprono che la vita dall’altra parte della paura è meravigliosa! Due direzioni totalmente differenti, che richiedono molto coraggio poiché uno accenderà la nostra vita e l’altro la spegnerà.

Troppa intensità e dedizione verso l’altro, troppa concessione di sé stesse, troppa dipendenza possiedono  spesso come unico antidoto la libertà della fuga per ricercare il nostro piccolo riparo dove trovare il modo di bastare a noi stesse per tornare a desiderare. E’ lì che impariamo ad amare i giorni per il loro accadere senza ricercare per forza una compagnia, scopriamo di poter attingere alle nostre risorse interiori, ritroviamo le amicizie che ci appartengono, i film che desideriamo vedere e le esperienze che vogliamo assaporare.

Lungo i bivi della tua strada incontri le altre vite, conoscerle o non conoscerle, viverle a fondo o lasciarle perdere dipende soltanto dalla scelta che fai in un attimo; anche se non lo sai, tra proseguire dritto o deviare spesso si gioca la tua esistenza, quella di chi ti sta vicino. (Susanna Tamaro)

Annunci

7 thoughts on “RELAZIONE FA RIMA CON AZIONE

  1. Le “parole non dette” che senso hanno nel campo della comunicazione? Se, ad esempio, io ti ubriaco di parole, ma non ti dico nulla di me, il nostro rapporto sarà superficiale, o, comunque, almeno circoscritto ad una parte delle nostre vite; se ciò può esser accettabile tra conoscenti, o, la limite, anche tra amici, non penso che tale situazione sia coerente rispetto ad un rapporto di coppia. Se racconto la mia intimità ad un amico (e non parlo di sesso e cose del genere, ma di sensazioni profonde) ed escludo sistematicamente la mia partner, ritengo che la coppia non esista perché la coppia stessa non vive della condivisione di idiozie su whatsapp, ma dovrebbe sostentarsi di qualcosa di più pregno di sostanza.
    Quando poi, lungo il cammino, si conosce sempre meglio se stessi con i propri bisogni, va, a mio parere, reso edotto l’altro, in modo che le scelte non siano solo di uno, ma possibilmente condivise. Sempre secondo me, ciò che manca è la comunicazione reale, unita alla difficoltà di accettare la reale condivisione.

    Mi piace

  2. Leggo con interesse il tuo post perché vivo, da uomo di una donna con cui ho condiviso diversi anni di vita, e una figlia,, una situazione più o meno analoga: un giorno, davvero all’improvviso – e credimi che parliamo tanto – intendo comunicazione, non chiacchiere da bar- quindi, modi e tempi per un segnale li avrei dovuti cogliere, o magari mi sarebbero dovuti esser mandati in modo più chiaro, boh, non so. Ad ogni modo, mi chiedo cosa debba impedire di vivere un equilibrio tra se stessi ed il proprio mondo esterno ed una vita con un’altra persona: ritengo, infatti, che quando c’è una coppia, le relazioni esterne siano un compendio, un valore aggiunto e non un limite. Noto, invece, che molto spesso si dà priorità ad una via piuttosto che ad un’altra, considerandole, alla fine, solo delle alternative.
    Dov’è l’equilibrio?

    Mi piace

    • Caro emciquadro, una relazione va costruita quotidianamente e il dialogo deve comprendere -oltre alle parole dette- anche la consapevolezza di quelle non dette e forse ancor più potenti. A volte nelle relazioni diamo per scontate molte cose, come spesso accade nella vita, ma non c’è nulla di scontato. Ogni relazione deve trovare il suo equilibrio partendo ciascuno dalla conoscenza di se e mettendola a disposizione dell’altro. Quando sappiamo chi siamo e in quale direzione andare, possiamo coinvolgere anche le persone che sono intorno a noi. Ma se non sappiamo nulla di noi, delle nostre convinzioni, di come i pensieri personali influiscono sulla nostra vita e in quella di chi ci sta intorno, allora sono guai seri 😉 Partire da noi ci da sempre un’idea egoistica: allora preferiamo scegliere di dedicarci agli altri. Eppure, se non stiamo bene con noi stessi, difficilmente stare bene con gli altri. Io cosa voglio per me e per la mia vita è un’ottima domanda ….

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...