RICCHEZZA E CONDIVISIONE

20140325-3

Ovunque tu volga lo sguardo, anche in questi tempi di incertezza economica, un crescente numero di persone sta festeggiando all’incredibile banchetto della prosperità, mentre gli altri si accontentano delle briciole che cadono dalla tavola. Il viaggio verso la libertà finanziaria comincia nell’ISTANTE esatto in cui decidi di essere destinato alla prosperità, non alla povertà … basta un ISTANTE per decidere. Decidi ora…” (L’One Minute Millionaire)

La ricchezza è principalmente una scelta. In questo libro la donna protagonista deve trovare un milione di dollari entro novanta giorni e parte della sfida è credere di esserne capace. Mai come in questo momento la vita ci sta mettendo alla prova sotto ogni aspetto, regalandoci ogni momento la possibilità di innescare il lamento inconsapevole. Ma se si alza la propria energia personale cominciando a credere diversamente, ecco che la difficoltà può diventare la nostra più grande opportunità. Devi “essere” prima ancora di “compiere” qualcosa. Quando si verifica un fatto negativo, i più danno la colpa a qualcun altro: il tempo, la politica, la società, il mondo che sta cambiando. Invece di accusare bisogna “imparare” dalla situazione. Prendi carta e penna e traccia una linea dove sopra scrivi “apprendimento” e sotto “colpa” e poniti al di sopra della colpa scrivendo il tuo nome e come puoi fare per uscire dalla situazione. E’ solo in questo modo che puoi migliorare la tua situazione: concentrandoti sulla soluzione e trovando nuove opportunità anziché sul problema.

I milionari illuminati seguono fondamentalmente tre principi:
. non nuocere: sii corretto, onesto e fai del tuo meglio per ottenere risultati
. fai del bene: migliora la vita degli altri. Arricchendo gli altri, arricchisci te stesso
. Impegnati ad amministrare con giudizio creando ricchezza cosicché tu la possa donare: le benedizioni finanziarie devono essere condivise.

“Nessuno diventa ricco senza arricchire gli altri” (Andrew Carnegie)

Ogni ricchezza parte da te. Accorgiti!

ANESTESIA

Il prezzo che paghi per rimanere in contatto con il mondo, a volte, è alto. Prigioniero di una cella che non ha sbarre. Incapace di riconoscere la bellezza intorno a te. Inconsapevole di un mondo ricco di opportunità, delle quali guardi solo una facciata. E’ un momento, questo, dove tutto il possibile è a portata di mano. Ma se guardi solo un lato della medaglia, sarà difficile che tu possa coglierne le infinite possibilità. L’equilibrio della vita è nel movimento. La staticità è amica della morte. (SpiritualCoach)