IL PRIMO PASSO

IMG_9518

Quando doni, fallo con gioia. Se vuoi benedizione dai benedizione agli altri sottoforma di pensieri positivi. La vera natura dell’essere umano è contattare la gioia, soprattutto quando crede di non possederla.
Hai sempre la facoltà di scegliere come e cosa fare in una situazione: se restare nella paura o fare di tutto per trasformarla in amore.
Sforzati di accettare ogni cosa che la vita ti mette di fronte e comprendi che tutto ha un senso. Forse, in prima battuta, potrà sembrare difficile. Ma con un po’ di fede e qualche piccolo accorgimento, ecco che i segreti verranno svelati. La vita ama la semplicità ma, a volte, sei volonterosi nel complicarla. A cosa serve? A divenire ancor più bravo nel vedere il lato buono, poiché ogni situazione ne possiede uno.
Se sei in difficoltà, se hai un problema, se stai vivendo un momento difficile prova questo: scrivi almeno 10 cose positive a vivere la situazione che stai vivendo. Sii pronto, forse, a una piccola difficoltà iniziale nel ricercare il lato favorevole che la situazione ti sta mostrando: è solo questione di allenamento. Qual è il vantaggio di tutto ciò? Che ti concentri sulla parte buona della storia, sul trovare soluzioni anziché alimentare il problema.
Pensa questo: la difficoltà sta nel compiere il primo passo, e se ne aggiungi un secondo e poi un terzo e un quarto e continui a camminare, in brevissimo tempo la tua vita prenderà una piega totalmente diversa. Il segreto sta nel saper vedere con attenzione ciò che accade intorno a te ricordando bene che non sei vittima delle situazioni, a meno che non credi davvero di esserlo. Accorgiti!

Annunci

UN PATTO IMPORTANTE

IMG_9657

Nel cuore della saggezza Tolteca c’è l’idea che il mondo, la “realtà”, sia un sogno collettivo. La parola che viene utilizzata per definire questa nebbia di percezione è “mitote”, che è simile alla termine indù che definisce “illusione”, cioè “maya”. Questo sogno è uguale a quelli che si fanno la notte, quando dormiamo, salvo il fatto che le sue regole e le sue abitudini di comprensione e di comportamento gli permettono di apparire più reali.

Ognuno di noi nasce in un sogno già pronto che comprende la lingua, la cultura, la religione e la famiglia. Troppo difficile da contrastare, ne acconsentiamo di seguirne le regole. Per sopravvivergli come meglio possiamo, stringiamo patti invisibili con gli altri: con la società, la famiglia, Dio. Ma i patti più importanti sono quelli che prendiamo con noi stessi. Alcuno di essi ci recano benefici, mentre altri ci fanno soffrire. Rimaniamo legati a loro perché crediamo che senza di essi saremo in un qualche modo sminuiti.

Cambiare questi patti è il modo per ricominciare vivere e il primo che dobbiamo mantenere con noi stessi è di essere impeccabili rispetto alle parole che pronunciamo. E per questo non intendo solo il fatto di mantenere la parola data, gli impegni presi, ma soprattutto il rendersi conto di ciò che diciamo, sia quando parliamo al mondo esterno, sia quando lo facciamo a noi stessi.

Il linguaggio che utilizzi determina la persona che sei e il mondo in cui vivi. Le parole che pronunci sono creative, vale a dire che puoi usare le tue parole per creare rabbia o gelosia, serenità e guarigione. Le parole sono come semi che si diffondono nel mondo e ritornano a te sottoforma di realtà completa e compiuta. Con le parole puoi innalzare o distruggere: a te la scelta.

Sii attento oggi alle parole che scegli per descriverti, per descrivere la vita, gli altri, il mondo poiché potrai innalzare o distruggere la tua energia. Accorgiti!

CHE OGNI FORMA DI ABBONDANZA E RICCHEZZA POSSA ENTRARE NELLA MIA E NELLA VOSTRA VITA

IMG_8990

Chi pratica il buddhismo si prodiga per coltivare quattro qualità in modo illimitato: amorevole gentilezza, compassione, gioia e serenità. Una delle molte pratiche per sviluppare ciò e che viene adottata è chiamata “aspirazione”, ossia augurare il bene altrui: ci si augura di poter essere liberi dalla sofferenza e di trovare la fonte della felicità e poi si augura la stessa cosa alle persone care per applicarla a un gruppo sempre più ampio di persone, comprese quelle che non piacciono e quelle che non abbiamo mai incontrato.
Quanto è difficile augurare il bene a qualcuno che normalmente vorresti odiare? Se pensi che “odiare” sia una parolaccia, significa che te la stai raccontando: anche tu, almeno una volta nella vita, hai provato questo sentimento e, forse, ancora lo provi pensando alla persona che credi ti abbia fatto un torto. Il punto è proprio questo: esercitare i muscoli del cuore, chiusi proprio dall’episodio che forse stai ricordando ancora.
Estendere le proprie capacità di tolleranza e compassione è facile quando ami. Ma se vuoi davvero chiudere il cerchio e recuperare la tua energia vitale, augurare il bene anche a chi credi non sia meritevole, è conveniente.
Allenati oggi con i piccoli fastidi: la coda al supermercato, in posta, in auto sono momenti propizi per augurare il meglio. “Che l’Amore possa toccare ognuno di voi – Ogni forma di abbondanza e ricchezza possa entrare nella mia e nella vostra vita” sono solo esempi. Sii fantasioso e impiega il tuo tempo per qualcosa di propositivo anziché lamentarti della coda, del caldo, dei politici e di tutte le cose che non funzionano.
Le persone che consideriamo per noi più difficili sono i nostri migliori maestri di vita. Accorgiti!

CHE SENSO DAI ALLA VITA?

IMG_9029

Ci vuole coraggio per vivere un sogno, entrare dentro di esso e agire. Sei disposto a mettere in gioco rischiando il tuo benessere, la routine, ciò che credi essere la tua sicurezza e le relazioni per seguire qualcosa che altri considerano solo un miraggio? Sei disposto a rimanere fedele a una visione più ampia prendendo decisioni con coraggio e forza?
Perseguire il tuo sogno ha un prezzo, così come evitarlo: c’è sempre un prezzo da pagare. Nel primo caso include la felicità, nel secondo la esclude. Se metti sul piatto della bilancia entrambe le possibilità, potrai vederle a pari merito: scegliere di rinunciare significa pagare un prezzo molto alto in termini di felicità, così come intraprendere la strada verso il sogno.
Chi segue i propri sogni ha una responsabilità maggiore: quella di gestire la libertà personale. E questo richiede di alzare l’asticella della consapevolezza. E’ faticoso, a volte estenuante a tal punto da aver voglia di mollare. Ma chi è consapevole sa che è proprio quello il momento di insistere ancor di più, di abbassare la leva per decollare. Accorgiti!

ANCHE I SUPEREROI PIANGONO

IMG_9257

Non puoi cambiare gli altri, ma puoi cambiare il tuo modo di vedere gli altri. L’Amore, nel senso più alto del termine, è comprensione. Più comprendi gli altri, più ti è chiaro chi sei e numerose diventano le situazioni che sei in grado di accettare. Questa visione può essere interpretata come debolezza, ma in realtà è la vera forza che un individuo può esprimere. Con l’Amore, alcune situazioni miglioreranno, altre si trasformeranno chiudendo cerchi di vita rimasti aperti per troppo tempo. A quel punto puoi raccogliere le tue emozioni, osservarle e con gratitudine andare oltre, in una sfumatura di vita più allineata con ciò che sei in quel momento. Una semplice teoria, che per essere messa in pratica necessita di tanto allenamento. Per questo ti conviene iniziare adesso. Accorgiti!

PORTATORE DI PERFEZIONE

IMG_8993

Affermare di essere portatore di perfezione esattamente come sei è riconoscere il tuo potere personale. E’ il principio di ogni rinascita, di ogni cambiamento, il primo passo verso l’uscita da qualunque forma di dipendenza. Un’affermazione forte, che non sempre ha in sé la volontà di essere creduta: più facile pensare all’imperfezione.
Guardandoti allo specchio, potrai credere che non sia vera perché ciò che vedi non corrisponde ai canoni che gli altri hanno scelto per te e che tu hai accettato.
Puoi anticipare questa convinzione facendo una premessa: “Anche se in questo momento non riconosco di essere perfetto così come sono, voglio affermare ugualmente che la perfezione è dentro di me ed io sono pronto a vederla. E così sia” Ogni affermazione è sempre degna di ascolto da parte dell’Universo. Apri uno spiraglio a una nuova visione di te partendo proprio da ciò che sei ora. Accorgiti!

GRANDEZZA

IMG_7571

Buona parte della tua energia viene usata per alimentare l’importanza personale. Se riuscissi, per un attimo, a rinunciare in parte a quest’ultima, accadrebbero due eventi straordinari.

Il primo è quello di non utilizzare più l’energia per cercare di mantenere viva l’illusione della tua grandezza. La grandezza è un’eredità naturale e ne sei portatore sin dal primo attimo di vita.

Il secondo: avresti risparmiato energia sufficiente per intravedere la vera grandezza dell’Universo, ciò che tu sei.  Accorgiti!