LA PACE NON E’ UN EVENTO CASUALE

La pace non è un evento casuale. E’ il frutto di volontà e preghiera consapevole e mirata a un risultato specifico.
La legge di attrazione funziona anche in questa circostanza. Se è vero che il mondo e il corpo umano riflettono i nostri pensieri, sentimenti, emozioni e convinzioni, allora è importante essere consapevoli dei sentimenti che proiettiamo sul mondo, più che mai in quest’epoca specifica dove esistono un numero esorbitante di famiglie divise, rapporti finiti, posti di lavoro persi e minacce di guerra e terrorismo. Basterebbe che solamente l’1% della popolazione comprendesse questa condizione per renderla efficace.
Per far in modo che lo specchio del mondo possa riflettere un cambiamento positivo e durevole nel tempo, dobbiamo cominciare a pensare che esiste una relazione tra le parole che usiamo durante la preghiera e la Mente Una, Divina, di Dio, Universale o come ti piace chiamarla, che unisce tutta la creazione.
chiunque-imparia-perdonarenon-puo-non-riuscirea-ricordare-dio
In questo modo non siamo noi a piegare il mondo al nostro volere ma è la preghiera a cambiare la nostra visione: siamo noi a “piegarci” e a vedere “in un altro modo” e il mondo, spontaneamente, rifletterà il nostro progredire.

La preghiera non cambia il Dio che stiamo pregando bensì chi prega

C’è qualcosa fuori dalla nostra comprensione che supera le barriere del pensiero logico. A un passo di distanza, oltre la  percezione del mondo quotidiano esiste una presenza, una forza misteriosa e confortante allo stesso tempo.
Alcuni di noi l’hanno accolta nella quotidianità, altri la invocano secondo necessità. Chiunque La inviti, Lei si manifesta in vesti differenti. Sono molte le lezioni che siamo chiamati a imparare in questa vita: Una per tutte è di portare alla luce quello che è dentro di noi: lì c’è la nostra salvezza. Accorgiti.
Lucia Merico

A PIENE MANI

IMG_9864

Se ciò che fai oggi aiuta anche solo una persona, hai già al tuo attivo qualcosa di meraviglioso per cui essere felice.  Metterti al servizio degli altri aumenta fortemente la tua energia in ogni direzione, ed è questo il modo per procedere sulla strada dell’abbondanza. Perché dare agli altri, in qualunque termine tu decida di farlo, è dare a te stesso. Tutto ritorna, a volte amplificato. Solo aprendo le mani puoi raccogliere ciò che la vita di offre. Accorgiti!

PREZIOSITA’

IMG_9479

Quando è stata l’ultima volta che hai detto a chi è accanto a te “Sei prezioso per me –  Sei importante per me” Dare per scontato non è buona cosa: la vita non è per niente scontata. Insegna agli altri come trattarti: occupati di loro come vorresti che loro si occupassero di te. Ricorda sempre che estendere agli altri significa estendere a te stesso. Accorgiti!

E SE FOSSI APPENA NATO?

image

Immagina, da dove sei mentre stai leggendo, di essere un bambino appena nato che non conosce ancora il significato del vivere nel mondo, pronto a fare esperienza della vita. Immagina di avere un foglio bianco immacolato e una penna.  Immagina di sapere che tutto ciò che scrivi sul tuo foglio bianco e che desideri con determinazione, sarà l’esperienza che vivrai.

. Quali parole usi per descrivere ciò che vuoi?

. Di quali persone ti circondi per ottenere ciò che vuoi?

. Quali parole usi per descrivere la tua felicità nell’aver raggiunto ciò che meriti?

. Con chi sei pronto a condividere ciò che hai ottenuto?

La capacità di immaginare, per molti adulti, è un’attitudine da recuperare. E’ rimasta nel bambino che sognava di sconfiggere pirati e draghi, di volare sulla luna, di indossare corone da principessa e regina. L’adulto di oggi, spesso, non immagina più. Ha chiuso il sogno in una scatola e si lamenta perché crede che gli sia stato portato via da qualcuno. Oppure lo ricorda, sa dove lo ha messo: ogni tanto apre la scatola e lo guarda. O, ancora, ha delegato la propria felicità a qualcun altro e sta aspettando: ma cosa aspetti? Forse crede di non poter realizzare il sogno, perché sognare è da bambini. “Ora sono adulto e responsabile e razionale e concreto.”  E infelice, aggiungo. Questo è ciò che scegli di essere e di cui fai esperienza se lasci che sia qualcun altro a gestire il tuo sogno.

Accorgiti!

TALENTO

IMG_9780

Non occorre un particolare talento per assicurare la riuscita di qualsiasi attività, quanto piuttosto il senso dello scopo; non, dunque, la mera capacità realizzativa, bensì la volontà di impegnarsi con energia e perseveranza. Per questo motivo l’energia della volontà può essere definita il vero fulcro del carattere di un uomo: in una parola, è l’Uomo stesso! (Samuel Smiles, 1812)

FINE E INIZIO, INIZIO E FINE

IMG_9636

Molti di noi sono alla ricerca di una vita stabile, lineare, senza scossoni dimenticando che l’unica costante dell’esistenza è il cambiamento che significa sempre la fine di qualcosa a vantaggio di un nuovo inizio. Ognuno di noi ha il suo stile personale per affrontare un cambiamento. Nel mio caso, in alcune circostanze, ho la percezione fisica che qualcosa dentro di me sta morendo. So che è una tappa necessaria affinché io possa accedere a una nuova vita e riconosco che l’unico modo per superare quel momento è accoglierlo, con tutte le emozioni che ne conseguono. Una conquista per me fondamentale per diminuire i momenti di sofferenza avvicinandomi sempre più a ciò che di nuovo si sta preparando per me.  Praticamente:

. Ritaglio del tempo per stare sola. Accolgo quanto più mi è possibile il senso di vuoto andando in un luogo dove mi sento bene e dove poter fare attenzione ai miei pensieri e scriverli.

. In alcuni casi, per un certo periodo, tengo un diario dove scrivo le esperienze di passaggio in questa zona neutra: emozioni, ricordi e tutto ciò che emerge durante la giornata.

. Indago alla scoperta di ciò che voglio veramente in quel momento e quale sia lo scopo. A volte mi domando: “Se la mia vita finisse oggi, cosa ritengo di aver dovuto fare entro questo istante?”

. Cerco di essere il più indulgente possibile con me stessa, considerata la severità con cui a volte mi giudico.

La domanda, ora potrebbe essere: “Quando capisco che mi sono lasciato alle spalle la zona neutra?” Spesso gli indizi possono essere colti solo dopo un po’ di tempo perché nel momento in cui li viviamo non sempre risultano particolarmente evidenti. Quando sei pronto a compiere un passo avanti, ti si presenteranno le occasioni per farlo e l’emozione di quel momento sarà la cartina di tornasole per capire che il cambiamento è avvenuto.  Potresti, per esempio, trovarti a casa di un amico e ti capita tra le mani un libro che cambierà la tua vita. Oppure, a una provocazione, non reagisci più come avresti fatto solo qualche tempo prima.

Un cambiamento richiede sempre piccoli passi, tanta pazienza, capacità di osservare e volontà di procedere verso la nuova vita. Che tu scelga di cambiare oppure no, dentro di te sono presenti potenzialità inespresse, nuovi interessi e talenti che neppure immagini. I momenti di passaggio aprono la strada a una nuova crescita e ti preparano affinché tu possa allestire una nuova scena da interpretare. Cos’è, in questo momento della tua vita, che sta aspettando dietro le quinte il segnale d’ingresso? Accorgiti.

GRANDEZZA

IMG_9770

Il dono più grande di chi ha uno straordinario successo non è rinchiuso nell’avere una dote particolare ma nella sua capacità di agire. Nessun pensiero di grandezza diventa esperienza senza un agire adeguato e costante. Accorgiti!