UNA SOLA VOLTA

E’ sufficiente fare esperienza una sola volta nella vita perché ne rimanga la memoria.

Se non avessi mai visto un fiore o un tramonto e qualcuno te lo descrivesse,  potresti considerarlo qualcosa di miracoloso. In realtà lo è, così come è un miracolo la vita stessa ma abbiamo imparato a considerarli “nella norma” e solo in qualche occasione “speciale” li accogliamo come un “miracolo”.

Questo avviene anche quando applichi l’immaginazione creativa alla tua quotidianità: ciò che a prima vista potrebbe sembrare stupefacente o quasi impossibile per una mente razionale abituata a limitare le possibilità, diventa perfettamente comprensibile una volta che si è fatta esperienza e messo in pratica i concetti che la regolano.

Le domande di seguito hanno lo scopo di aiutarti a far emergere le tue migliori risorse per affrontare la quotidianità. Oggi, prima di iniziare le tue attività, trova almeno una o più risposte a queste domande, e verifica cosa succede durante la giornata:

  • Che cosa nella mia vita mi rende felice oggi?
  • Di cosa sono grato?
  • In cosa mi impegno in questa giornata?
  • Cosa nella mia vita mi appassiona?
  • In quale modo farò la differenza?

Preparati alle infinite possibilità di essere felice. Accorgiti!

Annunci

SEE YOU AT THE TOP

everest

Tutti noi siamo nati per vincere, e per fare questo è buona cosa cominciare a mettere i propri obiettivi “nero su bianco” perché acquistino la forza necessaria per manifestarsi. Carta e penna devono diventare amici inseparabili per chi vuole il meglio nella propria vita, unito a un “agire” fatto di piccoli passi, uno accanto all’altro.

Qualcuno ha scritto –non ricordo chi lo ha fatto- che la gente non vaga senza meta per poi ritrovarsi sulla cima dell’Everest. Senza una meta ben precisa, diventa complicato arrivare dove desideriamo.
Quando vogliamo davvero raggiungere un obiettivo, abbiamo bisogno di agire su tre dimensioni: quella fisica, quella mentale e quella spirituale. Noi siamo la somma delle nostre abitudini e influenze, perciò se ignoriamo anche una sola di queste aree, saremo delle persone “incomplete”, e così anche il nostro obiettivo risulterà “incompleto” e complicato da raggiungere.

Corpo mente e spirito vanno a braccetto e si esprimono in tutto il loro splendore quando sono presi in considerazione. Durante il viaggio verso il nostro obiettivo, abbiamo bisogno di pensieri potenzianti seguiti da azioni costanti e una dose di impenetrabile fede e fiducia.

Tutti noi siamo nati per vincere: nessuno escluso.
Accorgiti!