A PIENE MANI

IMG_9864

Se ciò che fai oggi aiuta anche solo una persona, hai già al tuo attivo qualcosa di meraviglioso per cui essere felice.  Metterti al servizio degli altri aumenta fortemente la tua energia in ogni direzione, ed è questo il modo per procedere sulla strada dell’abbondanza. Perché dare agli altri, in qualunque termine tu decida di farlo, è dare a te stesso. Tutto ritorna, a volte amplificato. Solo aprendo le mani puoi raccogliere ciò che la vita di offre. Accorgiti!

Annunci

SAI COGLIERE LE OPPORTUNITA’?

IMG_9850

E’ un’epoca complicata e affascinante in cui molti di noi si sentono insicuri e impotenti. Sembra esserci una confusione diffusa che permea l’aria e avvolge ogni argomento. Difficile districarsi nella confusione, un po’ come annaspare per uscire dalle sabbie mobili. La cosa migliore da fare è fermarsi e trovare il proprio luogo di potere interiore, la guida che possa far tacere il chiacchierio della mente e rilassare il corpo, permettendo all’anima di esprimersi. Come ti comporti quando una stanza è in disordine e scegli di riordinarla? Butti tutto all’aria o pian piano, con tanta pazienza, inizia a sistemare ogni cosa intorno a te? Ecco, quando la mente è disordinata e confusa, ha bisogno di “essere sistemata”.

A questo proposito e solo per oggi ti voglio fare omaggio di una meditazione guidata realizzata da me, che potrai ascoltare nei momenti di confusione, per rilassare il tuo corpo e la tua mente.

Approfitta dell’omaggio e manda una mail a info@spiritualcoachingacademy.it scrivendo “meditazione” e ti verrà inviata.

E’ il mio modo per ringraziarti di esserci.

VIAGGIARE PER SCOPRIRE

IMG_9840

Sin da piccola ho sempre considerato il viaggio come una ricchezza. Ho avuto modo di confrontarmi con culture diverse, religioni  e  conoscere luoghi e persone che i ventenni degli anni 80 avevano difficoltà a immaginare.  Ad ogni partenza l’emozione era alle stelle e ad ogni ritorno il bagaglio mentale era pieno di avventure da raccontare.  Ho sempre mantenuto questo stato d’animo e solo in età più adulta ho potuto comprendere ed apprezzare pienamente come il viaggio possa essere un elemento importante per acquisire maggior consapevolezza del tutto.

Non hai bisogno della carta di credito per muoverti, guardarti intorno, parlare con le persone e ascoltare cosa possono raccontare poiché ogni incontro è sacro e porta sempre valore alla tua vita. In questo fine settimana scegli di uscire alla scoperta delle bellezze che circondano il luogo dove abiti: puoi fare una passeggiata in montagna, in riva al mare, nelle campagne in bicicletta. In qualsiasi modo sceglierai di viaggiare ricorda sempre di portare con te il buonumore, la disponibilità e l’apertura mentale per accorgerti che la vita è molto più ricca di quanto tu possa immaginare.

Felice sabato del villaggio a tutti.

GUARDA AVANTI

 

Un piccolo bruco camminava verso una grande montagna. Lungo la strada incontrò una coccinella che gli chiese: “Dove vai?”.

Il bruco rispose: “Ieri ho fatto un sogno nel quale mi trovavo sulla cima di una montagna e

da lì potevo vedere tutta la valle. Oggi voglio realizzare il mio sogno”.

Sorpresa, la coccinella gli disse: “Devi essere pazzo! Tu sei solo un piccolo bruco. Per te, un sassolino sarà una montagna, una pozzanghera sarà un mare e ogni cespuglio sarà una barriera impossibile da oltrepassare”. Ma il piccolo bruco era già lontano e non la sentì.

Incontrò poi un coniglio: “Dove vai con tanto sforzo?”.

Il piccolo bruco rispose: “Ieri sera ho fatto un sogno, ho sognato di essere sulla cima della montagna e da lì potevo ammirare tutta la valle. Mi è piaciuto quello che ho visto e oggi voglio realizzare il mio sogno”.

Il coniglio si mise a ridere e disse: “Nemmeno io, con le mie grandi zampe e con i miei grandi salti, affronterei un’impresa così difficile”. E, ridendo, rimase a osservare il piccolo bruco mentre procedeva per la sua strada.

La stessa cosa accadde con la rana, la talpa e il topo. Tutti gli consigliarono di fermarsi, dicendo: “Non arriverai mai!”.  Ma il piccolo bruco, determinato e coraggioso, continuò a camminare.

Stremato e senza forze, a un tratto decise di fermarsi a riposare. Con un ultimo sforzo si preparò un posto per dormire quella notte. “Così mi sentirò meglio” disse il piccolo bruco. Ma quella stessa notte il bruco morì.

Per giorni, gli animali si avvicinarono a vedere i suoi resti. Lì c’era l’animale più pazzo del mondo, lì c’era l’ultimo rifugio di un piccolo bruco morto per aver inseguito un sogno.

All’improvviso, però, quel bocciolo grigiastro si ruppe. Comparvero due occhioni, due antenne e due bellissime ali dai colori stupendi.

Era una farfalla!

Gli animali restarono senza parole, meravigliati da quella stupenda creatura che in un istante prese il volo e raggiunse la cima della montagna. Il sogno del bruco, diventato farfalla, si era realizzato. Il sogno per il quale aveva vissuto, per il quale aveva lottato, era finalmente diventato realtà.  (La Lega del Filo d’Oro)

Accorgiti!

La tua SpiritualCoach   Lucia Merico

luciamerico-spiritualcoach-insiemeepiufacile-brucoefarfalla.png

E SE FOSSI APPENA NATO?

image

Immagina, da dove sei mentre stai leggendo, di essere un bambino appena nato che non conosce ancora il significato del vivere nel mondo, pronto a fare esperienza della vita. Immagina di avere un foglio bianco immacolato e una penna.  Immagina di sapere che tutto ciò che scrivi sul tuo foglio bianco e che desideri con determinazione, sarà l’esperienza che vivrai.

. Quali parole usi per descrivere ciò che vuoi?

. Di quali persone ti circondi per ottenere ciò che vuoi?

. Quali parole usi per descrivere la tua felicità nell’aver raggiunto ciò che meriti?

. Con chi sei pronto a condividere ciò che hai ottenuto?

La capacità di immaginare, per molti adulti, è un’attitudine da recuperare. E’ rimasta nel bambino che sognava di sconfiggere pirati e draghi, di volare sulla luna, di indossare corone da principessa e regina. L’adulto di oggi, spesso, non immagina più. Ha chiuso il sogno in una scatola e si lamenta perché crede che gli sia stato portato via da qualcuno. Oppure lo ricorda, sa dove lo ha messo: ogni tanto apre la scatola e lo guarda. O, ancora, ha delegato la propria felicità a qualcun altro e sta aspettando: ma cosa aspetti? Forse crede di non poter realizzare il sogno, perché sognare è da bambini. “Ora sono adulto e responsabile e razionale e concreto.”  E infelice, aggiungo. Questo è ciò che scegli di essere e di cui fai esperienza se lasci che sia qualcun altro a gestire il tuo sogno.

Accorgiti!

GRANDEZZA

IMG_9770

Il dono più grande di chi ha uno straordinario successo non è rinchiuso nell’avere una dote particolare ma nella sua capacità di agire. Nessun pensiero di grandezza diventa esperienza senza un agire adeguato e costante. Accorgiti!

MI PRESENTO PICCOLE PARTI DI ME

IMG_9179

Fondamentalmente la consapevolezza ha lo scopo di presentarti piccole parti di te stesso affinché tu possa conoscerti. Quando scegli una mentalità dalle risorse limitate la tua condizione è simile a quella di un robot che risponde agli impulsi dei tuoi credo, delle convinzioni e dei condizionamenti personali e collettivi. Quando ti apri al nuovo considerando le differenti opportunità che la vita ti offre mettendo al primo posto la voglia di fare esperienza e di sperimentare, divieni capace di vedere le azioni quotidiane e gli accadimenti della vita da una prospettiva più grande. Il paragone è tra guardare un corteo dal piano terra di un palazzo o cambiare visuale salendo al decimo piano.
Anche la consapevolezza, come ogni cosa nella vita, va scelta e il primo passo è quello di nutrire la tua mente con parole e immagini orientate verso l’abbondanza e la gioia anziché la carenza.
Come spesso scrivo, il punto di partenza per fare in modo che la tua giornata sia più consapevole è al risveglio. Sii consapevole di come ti svegli e cosa fai. Forse pensi che sarà una giornata difficile? Puoi star certo che, presto o tardi, lo sarà. Oppure puoi fare una scelta diversa cominciando, per esempio, con un Grazie per esserti svegliato Grazie per aver dormito in un comodo letto Grazie per poter mettere in tavola una colazione Grazie per … continua tu e fallo per tutto il giorno osservando con attenzione cosa accade. Chissà come andrà la tua giornata? Accorgiti!