APPREZZAMENTO

Reflection_by_G_Crew

Gli uomini sono turbati non dalle cose che accadono, ma dall’opinione che danno alle cose che accadono. (Epitteto)

Apprezza il mondo così com’è e non come vorresti che fosse. Questa è una delle chiavi per aprire la porta della vera felicità. Accorgiti!

Annunci

IL MARE IN BURRASCA

496430_more_shtorm_mayak_pejzazh_4540x2687

E’ la paura stessa che ci fornisce la possibilità di diventare straordinariamente felici. In essa trovi la forza. La tenacia, la capacità di rialzarti: è la vera sfida. All’inizio potrebbe essere vissuta come una “sfida” per poi diventare, pian piano, la via verso la fede che qualcosa di buono accade sempre. Ogni cosa che accade è perfetta per crescere, comprendere, evolvere: ogni singola cosa.

Non è una sfida tra bene e male, una lotta. A parer mio è un’onda che si alza e si abbassa, come le maree, come la luce che lascia posto al buio e viceversa. E’ una comprensione di ruolo dove ognuno ha il suo scopo preciso che viene attivato dalla tua propria volontà. A volte senti di dover fare esperienza della paura, e così sia, e in essa trovi la chiave per aprire la porta di un’altra felicità. A volta è un mare in burrasca mentre altre è la calma piatta. Cosa c’è di brutto in un mare in burrasca o nell’essere piatto? Nulla, se lasci che sia. Ogni condizione è perfetta, sempre. La disarmonia della paura è solo una tua percezione. In sé essa è perfetta per farvi vivere ciò che hai chiesto, inconsapevolmente a volte, altre l’hai vista arrivare ma non hai cambiato direzione. Sei rimasto sulla sua traiettoria, consapevole a un qualche livello, della sua imponenza.

PASSO DOPO PASSO

Being-Different-Difference-520

Il cammino è importante. Compiere passi è importante. L’essere per intero si riflette nella pianta dei piedi. Ci sono metafore che indicano il primo passo come quello più importante per compiere grandezze. Le persone care, i cani, i gatti ci riconoscono dai nostri passi. Eppure c’è gente che vive chiusa totalmente nella propria mente e non si cura dei propri passi, come se la terra potesse in qualche modo macchiarli. Ho conosciuto una donna che, dopo aver compiuto il suo primo passo in mezzo al bosco, in un paio di scarpe da passeggio, ha imparato a trasformare la sua vita. Le sue scarpe, alla fine del percorso, erano sporche di fango: mai visione fu così bella per lei, a tal punto che le fotografò.

Quando compiamo qualcosa nei confronti degli altri, il nostro passo dev’essere leggero, come se il terreno fosse il nostro. Quando vogliamo arrivare prima, una piccola corsa va bene. Per riflettere  è ottimo compiere dei passi, uno dopo l’altro, così come per arrivare dove vogliamo: un passo dopo l’altro. Anche se piove, anche se nevica … un passo dopo l’altro e la vita cammina con te.

Accorgiti!

TUTTO DIPENDE DA COME GUARDI IL MONDO

SCRITTA1

“Mi piace pensare in grande. L’ho sempre fatto. Per me è una cosa molto semplice: se stai per pensare comunque qualcosa, potresti sempre farlo in grande. Molta gente non lo fa perché ha paura del successo, ha paura di decidere, ha paura di vincere. E questo da a quelli come me un grande vantaggio.” The Art of the Deal – Donald John Trump

Una delle chiavi di lettura per comprendere il successo di Trump è la sua autentica passione per le situazioni complesse. Quelli che per gli altri sembrano essere problemi insormontabili, per lui non sono che enormi opportunità che stimolano la sua creatività. E’ certamente un cambio di percezione necessario per ottenere ciò che ci siamo prefissati e, sicuramente, uno degli atteggiamenti più complicati da imparare. Amare le difficoltà a tal punto da vederne delle opportunità e, addirittura, essere felici di poter sbrogliare matasse complicate, non è certamente una cosa da tutti.

Alcuni importanti cambiamenti della mia vita sono nati da momenti di difficoltà o di sofferenza. Considerato che sono inevitabili poiché, prima o poi, passiamo tutti quanti da quella strada, ecco che divenire propositivi e creativi nei momenti difficili è un’ottima condizione da imparare al più presto. E in questo apprendimento, bisogna tener conto delle emozioni, importanti aghi della bilancia che mostrano la direzione in cui stai andando.

Paura, rabbia, ansia, intuizione sono fondamentali per comprendere chi sei e capire con attenzione dove stai andando. Sei tu il capitano della tua nave ed è possibile che, nei momenti di burrasca, tu possa non comprendere cosa fare. Le onde sono imprevedibili, a volte invalicabili: per questo hai bisogno di imparare la quiete per poterla utilizzare nei momenti di tempesta.

C’è sempre un altro modo per vedere la stessa situazione e, nel caso tu stia vedendo solo difficoltà, l’altro modo è la soluzione. Comincia a pensare questo: ogni problema ha di default la soluzione. Vivi nel mondo della dualità, dove ogni cosa ha il suo opposto, grande tanto quanto è la grandezza espressa in quel momento. L’altra faccia di una grande paura è la gioia: pensare questo è pensare in abbondanza, ed è l’inizio per poter governare la nave nella tempesta. Quindi, ogni difficoltà contiene dentro di sé la grandezza di una o più opportunità.

Sii paziente con te stesso, prudente nei tuoi passi e flessibile nelle circostanze: tu puoi, ognuno di noi può!

SECONDO PRINCIPIO DELLA RICCHEZZA: IL CREARE

IMG_6731

Il secondo principio della ricchezza: il Creare

. Il pilastro di una vita prospera che possa combinare ricchezza materiale, fisica, mentale e spirituale, è la capacità di divenire disciplinati sviluppando le proprie qualità interiori.
. La chiarezza degli obiettivi è indispensabile per il successo di un creatore di ricchezza. Un obiettivo preciso ti mette nella condizione di considerare le difficoltà come opportunità anzichè battute d’arresto.
. Pensare in grande è il presupposto per grandi imprese e grandi ricchezze. Considerato che pensare è un’attività che pratichiamo di continuo, lo sforzo che fai quando pensi in grande è lo stesso di quando pensi in piccolo, con un risultato decisamente differente. A te la scelta!
. La paura o l’imbarazzo di fallire sono i maggiori ostacoli verso la ricchezza. La paura rallenta e se non sei disposto a sbagliare vivrai nella mediocrità. Minore è il rischio, minori sono le ricompense. Maggiore è il rischio, più grandi sono le ricompense.
. Da grandi poteri derivano grandi responsabilità è una frase di Spiderman. Chi ha la mentalità della ricchezza non rimane immobile per paura di rischiare ma accetta i grandi problemi della vita perchè sa che risolverli sarà molto vantaggioso.
. Scegli con attenzione la tua professione: anche in questo caso non ti accontentare. L’amore per il lavoro crea un “circolo di eccellenza” che nel tempo produce grandi guadagni. Qualunque cosa tu stia facendo ora, lavora con passione e impegno: i risultati sono assicurati.
. Non basta volere essere ricco, devi impegnarti a esserlo. La Divina Provvidenza muove tutto per chi è determinato a non mollare e a fare il possibile per raggiungere ciò che si è prefissato.
. Non temere di pensare “fuori dalla scatola”: quello sarà la maniera per creare valore aggiunto ovunque andrai.
. Diversifica sempre le tue fonti di reddito.
. Ciò che ti rende ricco è padroneggiare il tuo pensiero smettendo di attribuire i tuoi successi alla fortuna o gli insuccessi al destino. Tu sei l’unico e solo responsabile della tua esistenza e questo è l’unico e solo concetto di libertà. Se tu sei l’autore e padrone degli eventi che puoi cambiare. Diversamente, attendere che sia la fortuna o qualcun altro a farlo, ti rende schiavo degli eventi.

E, soprattutto, ricorda sempre che la vera ricchezza dimora nella tua mente prima ancora di arrivare nelle tue tasche.

Buon Lavoro e Buon Divertimento!

LA VITA E’ UNO STATO MENTALE

IMG_6629

Un libro da regalarvi o relagare per Natale, se non lo avete già fatto, è “Pensa e arricchisci te stesso” di Napoleon Hill, un classico del successo da leggere e rileggere, ricco di spunti interessanti da mettere in pratica.

Una delle frasi che hanno reso famoso questo autore è “Ciò che la mente umana è in grado di concepire o credere, può anche realizzarlo“. Mi piace molto questa frase che mira in alto scardinando i concetti di infelicità e privazione.

Quando si è in sintonia con l’Intelligenza Infinita, l’Universo o Dio, si è in sintonia con la ricchezza. Essere aperti a una Mente più ampia come concetto di ricchezza significa avere accesso a tutta la conoscenza del proprio potere personale e della creatività.

Le più grandi invenzioni sono nate da idee di persone che hanno lasciato scorrere il proprio potere personale, le hanno afferrate, messe nero su bianco e sviluppate con azioni, a volte, coraggiose. Molte delle idee del passato sono state considerate “pazze” come ad esempio la storia di Marconi, inventore della radio, che fu rinchiuso in un ospedale di malati mentali quando i suoi amici seppero che riteneva di poter inviare “dei messaggi attraverso l’aria”. Edison si ritirava nello scantinato in cui, in assenza di suoni e luce, poteva “ricevere” le idee. Chi è recettivo rispetto al regno dell’Intelligenza Infinita, è paragonabile a “un pilota che vola al di sopra del luogo in cui la gente normale lavora e agisce”.

Un buon punto di partenza per iniziare a destreggiarsi nella consapevolezza è quello di cominciare a pensare che ogni pensiero tende a trovare il suo equivalente fisico. Questo significa che siamo noi stessi a creare le giuste condizioni per manifestare i nostri desideri. Per questo motivo è importane scrivere esattamente ciò che si vuole, entrando nel dettaglio più preciso così da poter arrivare a conseguirne l’esperienza. Una volta scritto con precisione e consolidato nel nostro subconscio, l’idea viene sottratta dalla mente cosciente e dai suoi dubbi e ci aiuta a plasmare le nostre azioni e decisioni verso il suo conseguimento.

La ricchezza ha un concetto molto più ampio che va al di là della semplice applicazione al denaro: ricco è chi ha intorno amici di qualità, armonia in famiglia, buoni rapporti di lavoro e pace spirituale. Ci sono beni personali che vanno al di là di qualunque titolo di studio o qualunque cifra a tot zeri sul nostro conto corrente e sono le basi di partenza per sviluppare una pienezza interiore che porta alla ricchezza esteriore: sono la tenacia, la visione e la capacità di attingere alle risorse dell’infinito e plasmare i pensieri.

Alcune persone di successo sono restie ad attribuire la propria ricchezza alle proprie capacità “spirituali” credendo che sia la fortuna” o il “destino la fonte primaria, limitando fortemente il proprio potere personale poiché, nel momento in cui la ricchezza si esaurisce, la responsabilità sarà della sfortuna o dell’infausto destino.

Altre persone di successo, invece, sono consapevoli del proprio potere personale legato alla spiritualità, essendo a conoscenza e facendo esperienza costante della propria responsabilità nel generare successo o insuccesso nella vita.

“Ho svolto lavori umili per imparare, con sgomento, che qualsiasi ricompensa avessi chiesto alla Vita la Vita sarebbe stata disposta a pagarla” scrive nel 1937 Napoleon Hill e continua: “Viviamo in un mondo di abbondanza, dove c’è tutto quello che l’anima potrebbe desiderare, dove nulla si frappone tra noi e i nostri desideri, ad eccezione della mancanza di uno scopo preciso. |…| Ho avuto il grande privilegio di analizzare sia Edison sia Ford, anno dopo anno, per un lungo arco di anni, e di conseguenza l’opportunità di studiarli da vicino. Parlo dunque per conoscenza acquisita personalmente quando affermo di non aver trovato nessuna qualità, ad eccezione della perseveranza, nell’uno e nell’altro, sia pur lontanamente, far risalire i loro straordinari risultati”

La ricchezza si raggiunge facendo crescere la forza del pensiero e sviluppando la capacità di accedere all’Intelligenza Infinita di Dio … o come volete chiamarlo.

Buon Lavoro e Buon Divertimento!

LO FACCIO DOPO

SUPERMARIO SCRITTA

Tu riesci a pensare in grande, come fanno i bambini quando sognano di essere astronauti, cavalieri, principesse, piloti? Scommetto che alcuni di voi si stanno chiedendo come si fa, perché se lo sono dimenticato. Eppure le dimensioni del nostro successo sono determinate dalle dimensioni della nostra capacità di credere. Se pensi in termini di scopi limitati ciò che ti devi attendere è un risultato limitato. Che tu chieda una cosa abbondante o misera, per l’universo è uguale: porterà nella tua vita esattamente ciò che hai chiesto.

Pensate a una persona che conoscete e che guadagna dieci volte più di voi. Sono, forse, dieci volte più intelligenti o, forse, lavorano dieci volte più di voi? Se la risposta è no, allora potete porvi questa domanda: “Che cosa ha lui o lei che io non ho?”. E se avrete la forza di chiedere come fanno, vi risponderanno con semplicità che lo hanno desiderato intensamente.

Benjamin Disraeli scrisse: “La vita è troppo breve per essere piccola”: ecco perché è conveniente ampliare la nostra visione e agire di conseguenza. Pensare in grande stimola la nostra capacità di vedere la vita sotto una luce più brillante, con le conseguenze che comporta e cioè l’essere più visibili. E qui si potrebbe aprire una conferenza, poiché la visibilità è una delle paure che l’essere umano si trova a gestire perché comporta più responsabilità. Come dice Spiderman: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità” ed è vero. Più vai in alto e più diventi visibile, ti distingui, esci dalla massa e inizi a diventare una luce per chi ti segue. Quando, personalmente, leggo un commento come: “Sei un esempio per me” respiro profondamente e, ancora, devo fare la pace con la voglia di tornare indietro, chiudermi nel guscio dell’anonimato.

Tutti vogliono la felicità, pochi sono disposti a riceverla veramente. E’ la nostra parte di ego che interviene con la sua formula: “Cerca, ma non trovare”. Cerca la felicità, l’abbondanza, la gioia, la serenità, la pace, l’amore, ma non trovarlo mai veramente. Accontentati delle briciole perché quelle non sono pericolose, mentre tutta l’intera pagnotta potrebbe esserlo. Andare avanti dedicando la giusta attenzione alla tua crescita personale e spirituale, ampliare le tue conoscenze e competenze, far crescere le tue entrate economiche, trasformare i tuoi sogni in realtà tangibile, essere determinato nel perseguire e forte nel rialzarti: questo è pensare in grande, pensare di essere importante, averne l’aspetto e sentirti tale.

Lascia perdere la fortuna per ottenere quello che vuoi ma credi consapevolmente in te stesso. Davanti alle difficoltà, di solito, il nostro pensiero si “rimpicciolisce” e assume dimensioni minuscole. Ecco, quello è il momento di rinforzarlo, portandolo a dimensioni stratosferiche. “Anche se in questo momento ho il morale sotto i tacchi delle scarpe, mi concedo di essere forte, vitale, energico e capace di affrontare qualunque situazione. Sono nato/a per avere successo. Raggiungo il mio obiettivo con grazia e facilità. E così sia.” Questo puoi dire per ampliare la tua energia scardinando la piccolezza che percepisci nei momenti di difficoltà. Trova tu stesso le parole che aggiungono valore e potenza alla tua energia vitale. Amplifica il tuo vocabolario del successo utilizzando parole che contribuiscono a innalzare la tua autostima e accorgiti quando stai utilizzando un linguaggio di scarsità.

Non limitarti a considerare la tua situazione attuale. Forse la tua macchina è fuori moda o, forse, ancora non vivi nella casa dei tuoi sogni insieme al partner della tua vita. Forse il conto in banca è in rosso e sei stressato perché non ti senti professionalmente appagato. Certo, questi e molti altri potrebbero essere il motivo per cui ti lamenti costantemente. Pensa questo: tutto ciò che vedi non è l’unico riflesso di ciò che sei, è il riflesso attuale e lo puoi cambiare, se lo scegli e decidi. Concentrati sui tuoi punti di forza e chiediti come fare per cambiare la situazione. Saper incassare i colpi bassi della vita è una caratteristica dei grandi.

. Non aspettare che le condizioni siano perfette per cominciare qualcosa: non lo saranno mai. Agisci adesso.
. Perseveranza è garanzia di successo. Sperimenta e trova la strada migliore per te.
. I chiari obiettivi, una volta interiorizzati, danno energia e diventano una sorta di “guida invisibile” per correggere l’azione.
. Schiaccia un po’ di più sull’acceleratore della vita, osa, sperimenta situazioni differenti, esci dalla tua zona di comodo. La gente media vive a velocità media. Ogni tanto accelerare un po’ aiuta nel raggiungimento degli obiettivi.

“Gran parte della differenza tra il fallimento e il successo sta in ciò a cui crediamo di essere e di avere diritto; per questo conviene pensare in grande”

David J. Schwartz