GRANDEZZA

IMG_9770

Il dono più grande di chi ha uno straordinario successo non è rinchiuso nell’avere una dote particolare ma nella sua capacità di agire. Nessun pensiero di grandezza diventa esperienza senza un agire adeguato e costante. Accorgiti!

Annunci

PICCOLI SEMI CRESCONO

IMG_9721

Quando compi la scelta una parte di te sa già dove ti porterà. E’ come prendere un piccolo seme, piantarlo nel terreno fertile della tua mente, nutrirlo e accudirlo facendolo crescere fino al momento in cui lo coglierai. La varietà di semi tra i quali poter scegliere è infinita. Ma tu sceglierai proprio quello che ti porterà a fare esperienza proprio nel mondo che desideri fortemente esplorare. A volte è un mondo di piacere, altre volte di paura. In entrambe i casi, ricordati sempre chi ha scelto il seme, chi lo ha piantato e curato facendolo crescere. Solo così potrai scegliere nuovamente. Accorgiti!

AMICO DI TE STESSO

IMG_9397

A volte sei troppo frettoloso nel voler eliminare le tue caratteristiche che giudichi negative, poiché esse potrebbero dirti cose importanti e inaspettate di te e del tuo essere.  “Ama i tuoi nemici” ha anche il significato di amare quei lati di te stesso che ti è stato insegnato a non apprezzare. La vita non è una serie di esperienze a compartimenti stagni bensì una solitaria e meravigliosa visione  che prevede la convivenza con ogni cosa. Il motto quotidiano per ognuno di noi dovrebbe essere “Rilassati e osserva ciò che di speciale c’è nella normale quotidianità”.

Quando diventi buon amico di  te stesso, aumenti il tuo calore umano e la sensibilità verso gli altri, abbandonando uno dei marchi di fabbrica della vita moderna rappresentato dall’indifferenza. Se insegui il potere, come spesso accade alla maggior parte delle persone, sviluppi l’indifferenza verso coloro che stai cercando di controllare e, così facendo, perdi la tua capacità straordinaria  e profonda di sviluppare compassione e cura verso gli altri. Sì, perché prenderti cura degli altri ascoltandoli non solo con le orecchie fisiche, ma con quelle dell’anima, stai nutrendo quella parte di te che, forse, hai imparato a far tacere.

Nulla può essere imparato in solitudine. Ogni momento di vita ti rende insegnante e allievo contemporaneamente. Oggi scegli di abbracciare qualcuno e resta in ascolto di cosa stai donando. E resta in ascolto di cosa stai ricevendo. Vai oltre le parole, oltre il gesto in sé e lascia che sia la tua anima a comunicare, e poi fissa su un foglio di carta le tue sensazioni. In questo modo ti puoi accorgere che …

TU SEI ME

IMG_9698

C’è una domanda, alla quale rispondo sinceramente, che ogni tanto mi pongo e che mi aiuta a guardare nella direzione della pace: “Come mi comporto con le persone intorno a me, cosa penso di loro, come le tratto?”. In questo modo ricordo a me stessa di fare agli altri ciò che vorrei fosse fatto a me.

CHE OGNI FORMA DI ABBONDANZA E RICCHEZZA POSSA ENTRARE NELLA MIA E NELLA VOSTRA VITA

IMG_8990

Chi pratica il buddhismo si prodiga per coltivare quattro qualità in modo illimitato: amorevole gentilezza, compassione, gioia e serenità. Una delle molte pratiche per sviluppare ciò e che viene adottata è chiamata “aspirazione”, ossia augurare il bene altrui: ci si augura di poter essere liberi dalla sofferenza e di trovare la fonte della felicità e poi si augura la stessa cosa alle persone care per applicarla a un gruppo sempre più ampio di persone, comprese quelle che non piacciono e quelle che non abbiamo mai incontrato.
Quanto è difficile augurare il bene a qualcuno che normalmente vorresti odiare? Se pensi che “odiare” sia una parolaccia, significa che te la stai raccontando: anche tu, almeno una volta nella vita, hai provato questo sentimento e, forse, ancora lo provi pensando alla persona che credi ti abbia fatto un torto. Il punto è proprio questo: esercitare i muscoli del cuore, chiusi proprio dall’episodio che forse stai ricordando ancora.
Estendere le proprie capacità di tolleranza e compassione è facile quando ami. Ma se vuoi davvero chiudere il cerchio e recuperare la tua energia vitale, augurare il bene anche a chi credi non sia meritevole, è conveniente.
Allenati oggi con i piccoli fastidi: la coda al supermercato, in posta, in auto sono momenti propizi per augurare il meglio. “Che l’Amore possa toccare ognuno di voi – Ogni forma di abbondanza e ricchezza possa entrare nella mia e nella vostra vita” sono solo esempi. Sii fantasioso e impiega il tuo tempo per qualcosa di propositivo anziché lamentarti della coda, del caldo, dei politici e di tutte le cose che non funzionano.
Le persone che consideriamo per noi più difficili sono i nostri migliori maestri di vita. Accorgiti!

ALBERI

IMG_8782

Amo la natura e in particolare gli alberi: in primavera quando rinascono a nuova vita così come in autunno, prima di addormentarsi. In estate quando puoi rinfrescarti sotto i loro grandi cappelli e in inverno carichi di neve e cristallizzati dal ghiaccio.

Come ogni altro essere vivente, anche gli alberi hanno i loro Angeli: sono i  Deva, la coscienza Divina delle piante, lo Spirito dell’albero, che abita la loro parte sottile. Alberi come ossigeno di vita, come amici dell’uomo ai quali forniscono nutrimento con i loro frutti, legno per le case, per il fuoco, per i mobili: alberi che contengono il terreno durante le inondazioni, che fanno da rifugio per le piccole creature della foresta, alberi per la bellezza della nostra Terra.

Ci può essere scambio tra esseri umani e alberi? Io credo di si. Uno scambio discreto e sottile, spesso impercettibile. Una volta stabilita la connessione, gli alberi sono in grado di trasmettere e comunicare in maniera discreta per non provocare timore a chi ancora non e’ pronto alla loro presenza.

Si narra che lo Spirito, il Deva degli alberi si manifesti come principio femminile, a volte assumendo perfino un aspetto del tutto umano, in forma di bellissime fanciulle: per questo motivo molti alberi sono oggetti di culto e venerazione.

Favole, fantasie? Poco importa per chi conserva lo spirito bambino di chi osserva curioso e gioca con la vita. E con questo spirito che si è in grado di interagire con loro, ascoltarne i racconti di terre lontane e talvolta storie personali, affascinanti e coinvolgenti che possono aiutare nei momenti meno rosei.

Quando hai bisogno di lasciar andare la confusione, quando vuoi risposte alle tue domande o vuoi più armonia nella tua giornata, trova un momento per camminare nella natura, guardandoti intorno. Scegli un albero e siedi con la schiena appoggiata al suo tronco: rimani lì, semplicemente, ponendo le domande e attendendo le risposte. Ti stupirai di come la natura sia un valido sostegno in particolari momenti della vita: e quando hai terminato ringrazialo e lascia qualche briciola di pane sulle sue radici.

TOLLERANZA E PAZIENZA

IMG_9611

Se una parte della tua vita non va bene, un’altra parte funziona e magari è la fetta più grande, ma tu non te ne accorgi. Sei come calamitato verso ciò che è buio piuttosto che andare verso ciò che è risplende. Questo è uno degli allenamenti per vivere una vita piena: accorgersi del buio e trovare soluzioni nella luce. Tolleranza e pazienza al posto di collera e odio: una sostituzione conveniente se vuoi prepararti a un successo felice. Quando ti ritrovi a dire: “Va tutto a rotoli” pensa se corrisponde a verità: potresti scoprire che “tutto” è una parola inappropriata e concentrati su ciò che sta andando bene o anche solo benino, e poi vedi cosa accade. Insisti in questo esercizio e i risultati non mancheranno di manifestarsi. Accorgiti!