BENEDIZIONE

L’importanza della gratitudine e della benedizione parte da un presupposto fondamentale: nulla è scontato. La vita è un dono e apprezzare i doni rende felici. Molti di noi sono abituati a concentrare la loro energia su ciò che non hanno piuttosto che mettere in evidenza ciò che è presente nella loro vita, con la conseguenza inevitabile di sperimentare la frustrazione.

LA VITA E' UN DONO.jpg

NULLA E’ SCONTATO

L’importanza della gratitudine e della benedizione parte da un presupposto fondamentale: nulla è scontato. La vita è un dono e apprezzare i doni rende felici.
Molti di noi sono abituati a concentrare la loro energia su ciò che non hanno piuttosto che mettere in evidenza ciò che è presente nella loro vita, con la conseguenza inevitabile di sperimentare la frustrazione.
Sviluppare il senso della gratitudine e della benedizione aumenta con certezza il tuo benessere. Inoltre possono diventare una forma di guarigione che ti permette di gustare al meglio la tua vita. Come avviene tutto ciò?
Immagina di avere una meravigliosa torta di compleanno di fronte a te acquistata nel negozio più bello della città. Quel dolce che a breve assaggerai insieme ad altre persone, racchiude dentro di sé tutte le energie di chi ha contribuito a realizzarlo. Fantasticando, immagina il pasticcere mentre lo prepara: ha scoperto da poco il tradimento della moglie. Quali potrebbero essere i suoi pensieri mentre impasta il dolce, mentre lo farcisce, applica le guarnizioni e quant’altro?

IMG_0080
I pensieri sono energia che coinvolge l’intera creazione ed ora è proprio lì di fronte a te, pronta per essere mangiata insieme alla rabbia, alla frustrazione, alla vendetta . Forse vale la pena di portare un pensiero di ringraziamento: “Benedici questo cibo e le persone che lo hanno preparato. Benedici tutti noi che stiamo per assaggiarlo. Grazie Grazie Grazie”
C’è un valore intrinseco nel benedire e nell’essere grati e lo puoi trovare facendone esperienza. Per esempio puoi cominciare con tenere un quaderno dove puoi scrivere ogni mattina ed ogni sera dieci motivi per cui essere grato.
E se ti va puoi riflettere su queste tre domande, scrivendole:
“Cosa ho ricevuto?” Cosa ho donato?” “Quali preoccupazioni o difficoltà ho generato?”
La prima domanda è utile per riflettere sui regali ricevuti.
La seconda ti focalizza su ciò che tu hai dato agli altri.
La terza ti fa riflettere su come possiamo, a volte semplicemente con un pensiero, causare sofferenza agli altri.
Puoi fare inoltre un’esperienza ancor più avanzata, ringraziando per le situazioni difficili: “Ringrazio questo momento di difficoltà perché so che mi porterà valore e conoscenza, capacità di risolvere situazioni complicate e forza per affrontarle. Grazie Grazie Grazie”
Dimenticavo: io rivolgo a Dio la mia gratitudine. Con Lui è più facile. Accorgiti!

LA CHIAVE DELL’AMORE

IMG_9190

A volte diamo il permesso a qualcuno di annietare la nostra determinazione. Eppure continuiamo a seguire il nostro cuore, la nostra anima. Eppure, camminando a carponi o a testa alta, proseguiamo, cogliendo l’opportunità successiva e poi quella dopo ancora. Finché non troviamo il modo di farcela. E quel modo è sorprendente e sempre benedetto. Nessuna porta può davvero rimanere chiusa senza il nostro consenso e tutte le porte possono essere aperte con esso. Accorgiti e Serena Pasqua di Resurrezione a tutti.       (ispirata da Forte è la Donna)

ACCORGITI!

IMG_8099

La relazione che abbiamo con l’Universo è un dare e ricevere continuo e inarrestabile. E’ il modo con cui impariamo il gioco della vita: diamo sempre qualcosa e riceviamo sempre in funzione di ciò che abbiamo dato. Creare, amare, crescere, sono caratteristiche che mantengono il flusso aperto al benessere: quando doni amore – nel senso più ampio del suo significato – ecco che l’Universo risponde con amore. L’esperienza che farai sarà amorevole, creativa e di crescita consapevole. Allo stesso modo, chiudersi, lamentarsi e vivere nella paura farà sì che il flusso si chiuda al benessere: quando doni paura – nel senso più ampio del suo significato – l’Universo risponde e così farai esperienza della paura.

Quando doni, fallo con gioia. Se vuoi benedizione dai benedizione agli altri sottoforma di pensieri positivi. La vera natura dell’essere umano è contattare la gioia, soprattutto quando crediamo di non possederla. Abbiamo sempre la facoltà di scegliere come e cosa fare in una situazione: se restare nella paura o fare di tutto per trasformarla in amore.

Sforzati di accettare ogni cosa che la vita ti mette di fronte e comprendi che tutto ha un senso. Forse, in prima battuta, potrà sembrare difficile. Ma con un po’ di fede e qualche piccolo accorgimento, ecco che i segreti verranno svelati. La vita ama la semplicità ma, a volte, siamo volonterosi nel complicarla. A cosa serve? A divenire ancor più bravi nel vedere il lato buono, poiché ogni situazione ne possiede uno.

Se sei in difficoltà, se hai un problema, se stai vivendo un momento difficile prova questo: scrivi almeno 10 cose positive a vivere la situazione che stai vivendo. Sii pronto, forse, a una piccola difficoltà iniziale nella ricerca del positivo: la tua mente necessita di allenamento. Qual è il vantaggio di tutto ciò? Che ti concentri sulla parte buona della tua storia personale piuttosto che su quella difficile.

Pensa questo: la difficoltà sta nel compiere il primo passo, e se ne aggiungi un secondo e poi un terzo e un quarto e continui a camminare, in brevissimo tempo la tua vita prenderà una piega totalmente diversa. Il segreto della felicità sta nel saper vedere con attenzione ciò che accade intorno a te. Tu non sei vittima delle situazioni, a meno che non credi davvero di esserlo.

Accorgiti!