IL MOMENTO PERFETTO

IMG_9375

A molti di noi è stato insegnato ad avere un basso profilo di sé stessi,  a non indagare la vita sperimentandola, a non commettere errori salutari per migliorare l’esistenza. Eppure le migliori invenzioni, le scoperte geniali che hanno cambiato il mondo sono nate proprio dagli errori.

Nelle vene di ciascuno scorre la passione per una qualche forma di “missione speciale” che siamo stati chiamati a interpretare in questo mondo. C’è chi ha un’attitudine per la danza, chi per la musica o la pittura, chi è scrittore o geniale coi numeri e altri ancora sfornano idee per migliorare il mondo. Com’è possibile che non si possa immaginare un modello differente da quello del consumatore ligio al dovere o del lavoratore ben adattato? Perché non il saggio, il genio, il santo, l’artista o tutto ciò che di splendido e bello è presente nella nostra specie umana?

Ciascuno di noi ha la possibilità di esprimere la sua unicità. Siamo nati per portare valore al mondo e ci sono infiniti modi per farlo. Un passo iniziale può essere questo: fai al meglio ciò che fai, qualunque cosa sia. Esprimi il tuo talento diventando il migliore nel contesto in cui sei inserito ora. Alcuni non ricordano i loro sogni bambini, quei sogni brucianti che facevano svanire ogni pensiero triste: cercarlo ora potrebbe essere una distrazione ulteriore per alimentare l’insoddisfazione. Dunque fai questo, se ti va: oggi concentrati sulla tua giornata ed esprimiti al meglio cominciando ad essere felice per ciò che sei, così come sei, per ciò che possiedi nell’esatta misura in cui lo percepisci. Niente è mai troppo quando si tratta della tua vita ma per cominciare a ricevere il meglio devi preparare un terreno diverso da quello della mediocrità. La realizzazione di te stesso non dovrebbe essere mai considerata un lusso ma la logica e normale espressione di un’anima che si è risvegliata. Accorgiti.

Annunci

BUON COMPLEANNO

 

Cinquantotto anni fa aprivo gli occhi alla vita. Tante cose sono rimaste, altre le ho trasformate e sicuramente da quel giorno la mia personale visione del mondo è cambiata un’infinità di volte. Ho fatto crescere il mio Albero della conoscenza, scoprendo che che ci vuole coraggio per vivere ogni singolo giorno nel modo che ho scelto, e ho imparato che questo stesso coraggio, affiancato a una sana determinazione e tanto A.I.C. (Alza Il Culo), può essere d’ispirazione e accendere una luce nella mente di chi vibra sulla mia stessa lunghezza d’onda.

Siamo sempre e solo ciò che scegliamo di essere, in ogni vita, in ogni dimensione, in questo mondo. Non occorre possedere un particolare talento per essere eccellenti in qualunque attività, quanto avere la volontà d’impegnarsi con energia e perseveranza verso uno scopo che abbiamo scelto, che impariamo a conoscere e che vogliamo fortemente raggiungere. L’energia della volontà è il fulcro di ogni realizzazione, di ogni successo. Ho volontà da vendere, ora più che mai.

Oggi auguro a me stessa e a tutti voi di essere sempre vigorosi, attenti, in salute, prosperi e stupendamente creativi, capaci di essere dove vogliamo essere e di fare ciò che è giusto e sacro per avere la vita che abbiamo sempre desiderato.

Buon Compleanno a me e Splendida Vita a ciascuno di voi.  Accorgiamoci!

3297 BN

 

 

SACRALITA’

I successi del mondo sono i miei successi, le paure del mondo sono le mie paure. Per questo ogni incontro è sacro, poichè come vedrò gli altri così vedrò me stessa, come tratterò loro, così tratterò me stessa e cosa penserò di loro così penserò di me stessa. Oggi voglio ricordare e accorgermi, poichè negli altri troverò o perderò me stessa  (libera interpretazione di UCIM)

IMG_9864

 

METODO A.I.C.

IMG_9377La storia è ricca di persone, uomini e donne, che hanno realizzato cose straordinarie semplicemente con la volontà e la tenacia. Leggere le loro bibliografie può essere lo stimolo a trovare la strada per la tua realizzazione personale. Partecipare a un corso in crescita personale e spirituale è un altro modo per arricchire la tua mente. Mettere in pratica resta sempre la modalità migliore per essere felice.
La ricchezza, in ogni senso, è impegno e applicazione pratica. Oggi utilizza il metodo A.I.C. per cominciare una nuova vita: Alza Il Culo!

 

 

FLUIDITY

Riflettevo che se una corda è troppo tirata, rischia di spezzarsi, se è troppo molle non ha nessuna efficacia. La rigidità chiude la strada e la mancanza di forza può far sfuggire le occasioni. Oggi voglio essere flessibile a sufficienza per accogliere le opportunità che la vita offre. Mi accorgo.

10409477_937487156283082_7077225063238062452_n

IDEE

Le più grandi invenzioni sono nate da idee di persone che hanno lasciato scorrere il proprio potere personale, le hanno afferrate, messe nero su bianco e sviluppate con azioni, a volte, coraggiose. Accorgiti!

IMG_9770

PRESUNTUOSAMENTE

IMG_9673

“Tutti”. Una parola che ho usato spesso in passato. “Mi sono vergognata: mi guardavano “tutti” – “tutti” mi odiano per quello che ho fatto – “tutti” sono contro di me per la decisione che ho preso”.

“Che presunzione” penso oggi quando sento pronunciare questa parola e a volte domando: “Ma sei proprio sicuro che “tutti” erano con gli occhi puntati su di te? Proprio “tutti tutti”?”

Quando ci troviamo davanti a un cambiamento importante, protestiamo con noi stessi convinti che “tutti” avranno qualcosa da dire. Ed è una cosa tremenda sentire il peso di “tutti” sulle proprie spalle. Fino a quando capiamo che “tutti” si riduce a un gruppetto minimo di persone, alcune delle quali forse non sono nemmeno più in vita.

Mi ci è voluto parecchio tempo per capire che ogni cosa che facevo era per compiacere mia madre e per ottenere la sua approvazione. Fino al giorno in cui ho compreso  che in realtà esistono milioni di punti di vista ed ho cominciato a evitare di percepirmi obbligata nei confronti di un “tutti” immaginario e presuntuoso, sentendomi finalmente libera di perseguire ciò che ritenevo giusto. L’ho capito nel momento in cui ho dato le dimissioni dall’ufficio brevetti dove lavoravo; durante tutto il tragitto dall’ufficio a casa, il mio dialogo interiore è stato un continuo conflitto rivolto a come avrei affrontato mia madre per dirle cosa avevo scelto di fare. Un dialogo che è svanito in un attimo quando, guardandomi con un sorriso, mi disse: “Bene, ciò che vai a fare ti piace?”. “Tutti” era solo lei e la mia folle paura di non essere approvata.

Oggi ridimensionati a trovare il tuo “tutti” personale. Di fronte a una situazione di cambiamento, domandati chi avrebbe qualcosa da dire e affrontalo: potresti stupirti della sua risposta!

Accorgiti!