POTERE E’ UNA PAROLA IMPORTANTE!

Chi non conosce il potere delle parole

non è al passo con i tempi

Ognuno di noi ha una costante conversazione con se stesso che influenza continuamente –  nel bene e nel male – il nostro modo di vivere.

Qualunque parola utilizziamo per definire il mondo, noi stessi, la vita, gli altri, le situazioni … eccetera, si posa sul terreno fertile della mente e comincia a germogliare, fino a crescere e diventare un’esperienza vitale: un “dato di fatto”.

Pensi di essere sfortunata/o? Userai pensieri sfortunati, un dialogo interiore sfortunato e una conversazione con gli altri sfortunata, andando in giro con le spalle basse e lamentandoti in continuazione di ogni cosa.

E sai quale sarà la cosa più probabile che accadrà?

Che un bel giorno esci di casa e scivoli su una buccia di banana cadendo a terra in una pozza di fango, sporcando il tuo bel vestito che avevi indossato per un appuntamento importante. Arrabbiandoti ti rialzi e inizi a piangerti addosso e a lamentarti con tutti quelli che sono intorno a te. Avrai così messo in atto la tua sfortuna, dimostrandoti con un fatto concreto che avevi proprio ragione.

E se cambiassi pensiero, cosa accadrebbe?

Cambia anche il tuo dialogo interiore che sarà un tripudio di frasi potenzianti, parlerai agli altri della bellezza e dell’abbondanza di vivere, di come sei felice e grata/o quando apri gli occhi la mattina e lo farai con le spalle alte, il sorriso stampato in faccia e una dose di positività straordinaria e coinvolgente.

E se scivolerai su una buccia di banana cadendo a terra in una pozza di fango e sporcando il tuo bel vestito, ti rialzerai in fretta e guardandoti intorno incrocerai lo sguardo di una donna o di un uomo meraviglioso che ti chiederà: “Si è fatta/o male? Tutto bene?” e tu affascinata/o dai suoi occhi risponderai: “Mai stata/o meglio in vita mia”.

Più tardi sei nel bar più vicino a prendere un caffè con lui o con lei e a chiacchierare del futuro.

La parola può distruggere o innalzare la nostra esistenza e solo noi possiamo scegliere di andare in una direzione oppure nell’altra. La scelta è la nostra vera libertà.

Nulla è più magico delle parole

Accorgiti.

La tua SpiritualCoach   Lucia Merico

 

REALIZZAZIONE PERSONALE

Parole come “successo” o “eccellenza” sono importanti per la realizzazione personale e dovrebbero essere pronunciate con armoniosa consapevolezza.  La mia concezione di una persona di successo corrisponde a un individuo che:

  • Si assume gli impegni e li mantiene , onorando le promesse fatte
  • Ammette i propri errori apertamente ed è disposto al confronto
  • Sa che il lamento – sia interiore che esteriore – affossa le idee
  • Raramente fa qualcosa per “dovere” e quando lo fa è per scelta: ha ben compreso la preziosità del tempo e sa che “successo” significa semplicemente “far succedere” e dunque si organizza per il meglio
  • E’ disposto a fare cose che gli altri non vogliono assumersi il compito di fare, pur di raggiungere un obiettivo superiore

Siamo persone di successo e indipendenti quando abbiamo il coraggio di affrontare i problemi alla radice anziché rincorrere cose prive di sostanza, quando siamo in grado di generare l’unità necessaria per gestire un’attività, una famiglia o una relazione con efficacia con forza e coraggio.

esserefareavere-in-questo-ordine-procede-la-vita

Spesso la crescita personale e spirituale non deriva tanto dal fare qualcosa di nuovo, quando alla capacità di vedere una stessa cosa illuminata da nuova luce. Abbiamo tutti – più o meno – delle mappe mentali del nostro mondo che erroneamente scambiamo per il territorio: e ci perdiamo. Per ritrovare la strada non dobbiamo adottare tecniche esterne, ma è necessario cambiare internamente mutando i paradigmi, il nostro modo basilare di vedere il mondo.

Quando cambiamo paradigma come per magia lo stesso territorio sul quale camminiamo ogni giorno diventa un paesaggio nuovo: lo rinnoviamo osservandolo da una diversa prospettiva e dunque sarà come vederlo per la prima volta.

Personalmente – a meno che non ci siano gravi problemi che richiedono un taglio radicale – stimolo le persone a una nuova visione. Soprattutto nelle relazioni questo metodo risulta molto efficace per porre nuovi mattoni sui quali costruire. E’ facile lasciarsi intrappolare da una qualche forma di attività, da una vita piena di cose da fare e lavorare con sempre maggiore impegno per dare la scalata al successo per poi scoprire che è appoggiata alla parete sbagliata. Si può essere indaffarati, molto indaffarati, senza essere realmente efficaci.

Alla fine di tutto, ciò che siamo comunica in modo di gran lunga più eloquente di qualunque cosa diciamo o facciamo: questo è un dato di fatto. Seminare è una cosa seria e i nostri semi crescono con più facilità se il terreno è ben aerato e mosso, pulito dalle erbacce infestanti e curato a dovere. E la semina è il passaggio più semplice. C’è poi la cura, l’attenzione, l’accorgersi e la consapevolezza salda di raccogliere sempre ciò che seminiamo. Accorgiamoci!

A tutti i partecipanti di Nascita e Rinascita – a tutti quelli che verranno e a me stessa auguro sempre e solo il meglio che possiamo immaginare.

GUARDA LA REALTA’

“Sai qual è il vero problema, amica mia? Non guardiamo mai in faccia la realtà. Non siamo realisti. E dobbiamo esserlo se vogliamo essere felici. Noi siamo responsabili della nostra vita. Se abbiamo un lavoro che non ci piace, è nostra la responsabilità. Se non riusciamo ad avere dei rapporti soddisfacenti, dipende da noi. Se non ci fidiamo delle persone di sesso opposto, siamo noi a non sviluppare questa fiducia. Smettiamo di fare le vittime e cominciamo ad assumerci la responsabilità dei risultati e delle situazioni che si presentano nella nostra esistenza: cominciamo a chiamare le cose con il loro nome e non come vorremmo che fossero. E’ possibile migliorare solo quando ammettiamo di avere un problema. Vogliamo disperatamente avere ragione anche quando quello che facciamo non funziona, e non funziona perché la colpa è sempre di qualcun altro. No, non possiamo cambiare ciò che non ammettiamo. Siamo sempre ciò che abbiamo scelto di essere.” Accorgiti.  (dal libro che sto scrivendo)

IMG_0144

DAGLI ERRORI IMPARO

Siamo stati volutamente creati per imparare dalle difficoltà e dagli errori. Purtroppo molti di noi sono cresciuti pensando che non avrebbero dovuto commettere errori. Privati della loro genialità a causa dell’amore e della paura di genitori e insegnanti, diventano adulti rigidi e pieni di sensi di colpa.

Se anche tu credi di appartenere a questa categoria, puoi tagliare il filo che ti unisce a questo credo. Ciò che è stato appartiene al passato e un nuovo futuro può essere costruito in questo stesso istante.

IMG_9772

Ti lascio una frase che mi è stata d’aiuto e che a volte riprendo come promemoria: “A partire da adesso, riconosco che la mia vita è il risultato dei miei pensieri, delle mie convinzioni, delle mie parole e delle mie azioni. Posso cambiare la mia vita cambiando i miei pensieri, le mie convinzioni, le mie parole e le mie azioni. Scelgo di farlo ora. E così sia”.  

Forse, in prima battuta, ripetere questa frase potrebbe far emergere emozioni contrastanti. Se così fosse, prima di formularla, aggiungi: “Anche se in questo momento non credo possibile … mi sento a disagio … sono arrabbiato/a … voglio cominciare a pensare che a partire da adesso …” Questa premessa ti aiuta ad inserire un concetto importante come l’assunzione di responsabilità, anche quando la mente sta creando dubbi e ostacoli. Accorgiti.