EFFETTI SPECIALI

Pur facendo crescita personale e spirituale da molti anni  alcune persone sono spicce, in certe occasioni, nel voler trovare soluzioni ai loro problemi: è così sembra che la vita non riservi nulla per loro. Sembra, appunto, ma non è così.

La momentanea visione limitata e la frettolosa valutazione sono dovute dal non ricordare che siamo avvolti da un Universo così abbondante da riservare per noi ogni specie e forma di possibilità. Basta semplicemente prendersi il tempo necessario per comprendere che il risultato ottenuto – molto spesso – non deriva dal fare qualcosa di nuovo ma dalla capacità di vedere la stessa cosa da un altro punto di vista.

C’E SEMPRE UN ALTRO MODO

Noi tutti abbiamo delle mappe mentali del nostro mondo che in modo errato scambiamo per il territorio che ci circonda: con la cartina di Milano non posso visitare la città di Roma.  Siete d’accordo?

Restare ancorati alle nostre vecchie abitudini non ci permette di vedere la reale configurazione del territorio sul quale ci stiamo muovendo: abbiamo bisogno di ridisegnare la mappa e cioè “cambiare”  il modo basilare di vedere il mondo.

C’è una fase prima di ogni creazione che dev’essere sviluppata al fine di avere successo. Procedere a braccio potrebbe risultare complicato, faticoso e non sempre vincente.

In materia di affari, per esempio, non è possibile procedere senza uno scopo e un piano preciso nella speranza di fare soldi. Ogni prodotto o servizio deve essere progettato con chiarezza in fase di creazione.

Di fatto, la maggior parte dei fallimenti aziendali deriva da una valutazione a braccio di persone e risorse, da una mancanza di ricerca di mercato o dal fatto di non avere un business plan.

Lo stesso vale per la vita: il successo che ad alcuno sembra “improvviso” è generalmente il risultato finale di anni pianificati, di dedizione e pratica, apprendimento, fluidità e visualizzazione del risultato desiderato. E’ difficile conseguire un successo significativo e duraturo nel tempo in modo casuale.  Anche perché il caso non esiste.

Avere un’idea di dove voglio  arrivare

mi permette di vivere in maniera più spontanea

 perché è chiara la destinazione che desidero raggiungere

Se vuoi migliorare il mondo intorno a te non imporre mai le tue regole personali che arrivano dai condizionamenti e dai limiti che ti sei imposta/o, bensì impara a far emergere il meglio da ogni situazione.

Le persone che incontriamo oggi sono un bene inestimabile per procedere verso il nostro obiettivo, se ne abbiamo uno in questo momento. Ognuna di esse ha un messaggio importante che ci può aiutare a comprendere la direzione in cui stiamo andando.

Accorgiti e … prendi nota.

La tua SpiritualCoach   Lucia Merico

VORREI RASSICURARVI

happybirthday! (2).png

Vorrei prendervi per mano e rassicurarvi che siete fatti apposta per questi tempi. Malgrado i vostri dubbi, le frustrazioni nel tentare di raddrizzare ciò che non va, persino la sensazione di aver del tutto smarrito la rotta, voi non siete prive di risorse, e soprattutto non siete soli. Guardate oltre la prora: ci sono milioni di barche di anime giuste in acqua con voi. Nel vostro cuore avete sempre saputo che è così.

(Storie di Donne Selvagge)

 

LA MENTE COSCIENTE

«Sarebbe piuttosto facile controllare la mente se i pensieri coscienti fossero gli unici con cui ci dobbiamo confrontare. Tuttavia e contrariamente a questa auspicata facilità, la mente cosciente è solo la punta del grande iceberg della coscienza. Sepolto nel subconscio così profondamente da sfuggire persino a un riconoscimento cosciente, esiste un vasto stuolo di desideri insoddisfatti e tendenze irrisolte, che spesso insorgono contro qualsiasi obiettivo cerchiamo di raggiungere consapevolmente.

Un amico si trovava in Pakistan durante la guerra indo-pakistana. Dato che gli aerei indiani mitragliavano le autostrade, il pullman sul quale viaggiava dovette cambiare il suo percorso. A un certo punto, il veicolo si impantanò nel letto del fiume.

L’autista chiese ai passeggeri di scendere a spingere.

Un quarto d’ora dopo, il veicolo non si era mosso di un solo centimetro. Perplesso, l’autista fece un passo indietro per osservare costa stesse succedendo.

Con sorpresa, vide che metà del passeggeri stava spingendo l’autobus dalla parte posteriore, come egli aveva stabilito, mentre l’altra metà stava spingendo con altrettanto impegno dalla parte anteriore!

Quanto spesso manifestiamo la stessa tendenza! Pur impegnandoci sinceramente a un certo livello della nostra coscienza per raggiungere un obiettivo desiderato, a un altro livello riusciamo a resistere ai nostri stessi sforzi.

Mentre lavoriamo sodo potremmo desiderare di non dover lavorare affatto. Forse, in ufficio, continuiamo a guardare l’orologio o ci ritroviamo a sognare a occhi aperti. Forse diciamo a noi stessi che – in ogni caso – il lavoro che stiamo svolgendo ora è del tutto inutile. Oppure sprechiamo energia soffermandoci mentalmente su tutte le altre cose che preferiremmo fare o pensando in anticipo ai risultati che desideriamo dal nostro lavoro, invece di concentrarci sul compito del momento.

Possiamo ottenere grandi risultati nella vita se ci discipliniamo a fare una cosa alla volta, a farla con tutto il cuore e a non lasciarci distrarre dalle preoccupazioni per tutto quello che vorremmo ancora realizzare o che vorremmo aver realizzato in passato.»

(dal libro “Attrarre la prosperità” di swami Kriyananda)

15.png

Oggi dedica un momento per fare chiarezza relativamente a un’area della tua vita che vuoi migliorare in questo momento, descrivila dettagliatamente mettendola nero su bianco e poi rispondi a queste domande:

  • Pensa per un attimo che la colpa non esiste. Esiste solo la responsabilità di poter scegliere e decidere quello che vuoi. Qual è la tua responsabilità in questo momento che ha manifestato la tua vita esattamente com’è?
  • Tra le infinite possibilità che un evento si possa manifestare, quale potrebbe essere il prossimo più probabile per migliorare la tua vita?
  • Per avere ciò che vuoi, chi dovresti essere?
  • Conosci qualcuno che ha raggiunto la condizione che desideri? Come pensi l’abbia ottenuta?

Ora che hai fatto un po’ più di chiarezza, passa all’azione:

  • Rivedi il tuo obiettivo
  • Pensa a cosa ti serve per cominciare a realizzarlo e scrivilo sottoforma di elenco
  • Pensa a come e dove trovare ciò che ti serve per compiere il primo passo verso il tuo obiettivo e scrivilo
  • Ora pensa alla prima azione che compirai subito o nei prossimi giorni per iniziare la fase di avvicinamento al tuo obiettivo, scrivila sull’agenda e mettiti nella condizione di agirla.

Bene, ora che hai letto con attenzione, ti manca l’ingrediente più importante per iniziare la tua nuova storia: A.I.C. Alzare Il Culo. Accorgiti!

ABITUARSI ALLA RESPONSABILITA’: SECONDA ABITUDINE

Lo sviluppo della seconda abitudine è basato sull’utilizzo consapevole delle immagini mentali, al fine di creare una specie di fotogramma che racchiude il nostro ultimo momento su questa Terra. Mi sono chiesta spesso in passato quale traccia avrei lasciato nel mondo, soprattutto nei momenti in cui le cose andavano nel verso opposto alla direzione che desideravo. Che scopo ha la vita se non poterci offrire la possibilità di progredire, lasciando a chi viene dopo di noi una Casa  accogliente, che ti viene voglia di migliorare?

La comprensione e la messa in pratica del concetto “sono responsabile della mia vita al 100%” porta con sé il seme della creazione. Il suo opposto, cioè non credere di esserlo, ha la funzione di distruggere. Un problema nasce insieme alla soluzione: è sempre un parto gemellare. Sviluppare questa visione e agire sulle sue linee guida è fondamentale: diversamente il fuoco dell’inconsapevolezza brucerà pian piano la nostra esistenza, in ogni direzione.

SE NON SAI COSA VUOIDIFFICILMENTE L'OTTERRAI.jpg

Seconda abitudine: Concentrati sulla fine e tienila a mente. La domanda da fare per sviluppare il reale senso di responsabilità è rispondere a una domanda: “Che cosa voglio che la gente dica di me al mio funerale?” Scrivendo il nostro elogio oppure mettendo a punto una dichiarazione di missione personale stiamo creando innanzitutto l’obiettivo o la persona finale che saremo: quello è il nostro punto di partenza che ci porta a risalire a ritroso. Ciascuno di noi ha dentro di sé un sistema di autoguida che ci conferisce la saggezza necessaria per compiere la scelta giusta, affinché qualsiasi cosa facciamo oggi sia allineata con l’immagine di noi stessi creata alla fine.

Ci leggiamo domani, con la terza abitudine. Accorgiti e buona giornata.

Lucia Merico|SpiritualCoach|Trainer|AlFemminile

http://www.spiritualcoach.it

 

Cosa ne pensi di questo articolo?

 

PACE INTERIORE

Qualunque risultato è privo di valore se non da un senso di pace interiore.  Con questo sentimento, qualunque sia il nostro obiettivo, dal più piccolo e in apparenza scontato fino al più ambizioso, deve ruotare intorno a un unico scopo pieno di senso per la nostra vita.

IMG_0408

Il successo al quale molti di noi ambiscono è strettamente legato alla sensazione di felicità ed è per questo motivo che è più conveniente perseguire scopi per i quali nutriamo un vivo e reale interesse: solo allora potremo essere utili anche a coloro che sono intorno a noi. Coltivare affetto e relazioni appaganti deve collocarsi al primo posto nei nostri obiettivi, secondo il mio punto di vista. Solo quando le relazioni sono soddisfacenti possiamo rivolgere il pensiero all’espressione e alla realizzazione del nostro massimo potenziale. Il sostegno è una componente fondamentale per avere successo in ogni ambito della vita e sono ancora troppo poche le persone che si prefiggono in modo specifico degli obiettivi rivolti a migliorare la qualità della loro vita affettiva.

Nell’agenda dei tuoi appuntamenti metti sempre al primo posto te stesso e la tua vita personale. Niente è più frustrante della solitaria ricchezza. Accorgiti.

E’ PROBABILE

IMG_9308

Forse stai aspettando l’opportunità della tua vita, quella che ti bussa alla porta e ti dice: “Eccomi qua tutta per te“. Magari è gentile, dorata ed ha pronto un trono sul quale ti puoi sedere. Quante probabilità pensi di avere? Sai che le migliori strategie per trasformare la tua vita arrivano dai momenti di disagio e difficoltà? Molto meglio cogliere le occasioni che si presentano tutti i giorni e farne qualcosa di grande.
Se vuoi manifestare l’eccellenza, sii eccellente in ciò che fai ogni giorno. E’ in questo modo che impari il significato di “eccellenza“,
diventando determinato nel fare qualunque cosa al meglio e con gioia.
Se il tuo unico pensiero è il fine settimana, come pensi passerai le tue giornate? Ne sono quasi certa: lamentandoti, lamentandoti e ancora lamentandoti.
Sii grato per ciò che andrai a fare questa mattina e fallo al meglio delle tue possibilità, con un unico obiettivo nella mente: accorgerti. E’ così che le sfumature della vita portano a galla le opportunità. E se ti accorgi le saprai cogliere.
Buon lavoro e buon divertimento.

COME SAREBBE SE LE COSE ANDASSERO COME HAI STABILITO?

Hai un’immagine chiara del tuo futuro? Come sarebbe se le cose andassero come hai stabilito?

Una visione chiara del futuro è ciò che può sostenerti nei momenti difficili. Quando fai luce su un obiettivo -inteso come un fatto preciso che, una volta raggiunto diventa parte della tua storia personale – la “visione o idea del futuro” è uno sguardo continuo, che si evolve e pieno di speranza di ciò che sarà, tanto forte da risvegliare il cuore e la mente affinché tu possa scoprire di essere illimitato e senza fine.

“I have a dream” sono le parole di Martin Luter King Jr. che ha messo alla prova l’America con la sua visione. Nella sua mente era sempre presente l’immagine di una nazione spiritualmente trasformata. Ancora oggi quella frase è d’ispirazione.
La visione o l’immagine del futuro che Walt Disney aveva dei suoi parchi di divertimento era che la gente uscisse da quei luoghi con lo stesso sorriso di quando erano entrati.

Qual’è l’idea del tuo futuro? E’ chiara la tua visione? E’ uno sguardo continuo, in evoluzione e pieno di speranza? E’ così forte da risvegliare il tuo cuore e la tua mente? Rispondere a queste domande ti aiuta ad accorgerti.