GESU’ E’ PIU’ FELICE QUANDO VIAGGIA IN PORSCHE

IMG_5733

Un pezzettino di me, raccontato nel libro “Io Lucia Merico: SpiritualCoach Perché Gesù è più felice quando viaggia in Porsche” presto on line:

La sfida è sempre e solo con se stessi e con le proprie convinzioni: questo è un dato di fatto! Sin da bambina, periodicamente, faccio un sogno dove ci sono moltissime persone vestite di bianco che camminano lungo una strada e molte altre arrivano da strade secondarie, più o meno grandi.

La spiegazione che mi sono data è che nella Vita percorriamo tutti la stessa strada e che è solo l’apparenza di una Vita vissuta con modalità diverse, in corpi diversi, in continenti diversi a far sembrare che tra gli essere umani ci sia differenza.

Crediamo di vivere in corpi separati e di interpretare vite separate, ma nella “realtà” della mente siamo strettamente connessi gli uni agli altri, come dentro a un unico cuore pensante. E di questo sono certa!

L’ho imparato a mie spese, nella certezza di essere sola e abbandonata a me stessa, incastrata nel giudizio di ciò che mi accadeva. Per buona parte della Vita ho creduto di essere una vittima delle situazioni – separazioni, problemi, malattie – fino al giorno in cui ho iniziato ad aprire gli occhi: non quelli fisici, fatti per non vedere nulla, bensì quelli del cuore. Da quel momento è iniziata la trasformazione.

La Vita è una Signora gentile che ricompensa sempre chi la guarda con gli occhi carichi di speranza, e così ho iniziato a trovare in ogni problema una fantastica “opportunità”.

Quando tocchi il fondo puoi risalire con forza e diventare migliore di prima: di “opportunità” ne ho avute e sono sempre stata in grado di raccogliere dentro di me l’energia per cambiare la mia percezione della situazione che stavo vivendo. Anche questa volta, nella tenacia di portare avanti SpiritualCoach, gli intoppi e i problemi si sono trasformati in occasioni per migliorare ancor di più.

Annunci

ANESTESIA

Il prezzo che paghi per rimanere in contatto con il mondo, a volte, è alto. Prigioniero di una cella che non ha sbarre. Incapace di riconoscere la bellezza intorno a te. Inconsapevole di un mondo ricco di opportunità, delle quali guardi solo una facciata. E’ un momento, questo, dove tutto il possibile è a portata di mano. Ma se guardi solo un lato della medaglia, sarà difficile che tu possa coglierne le infinite possibilità. L’equilibrio della vita è nel movimento. La staticità è amica della morte. (SpiritualCoach)