VOCE SILENZIOSA

IMG_9751

C’è una parte di te, una voce silenziosa che ti sussurra di camminare a un ritmo diverso rispetto a quello del gregge che stai seguendo. E’ una voce che parla fuori dal coro sociale nel quale hai imparato a immergerti quotidianamente e al quale hai affidato le tue decisioni e la responsabilità di renderti felice.  Per condurre un’esistenza appagante devi  compiere la scelta coraggiosa di invertire la marcia e assumerti la responsabilità della tua vita lasciandoti guidare dal tuo “io essenziale”, compiendo  azioni pratiche ed efficaci per andare nella direzione che hai scelto. Questo a volte comporta il fatto di camminare per un po’ di tempo controcorrente, uscendo dagli schemi precostituiti che hai imparato e che ti hanno reso uniforme alla massa. In quel cammino potresti sentirti solo, incompreso e percepire un mare di dubbi. D’altronde, chi è stato alla catena per molto tempo, a volte,  ha paura della libertà perché non sa come affrontarla.  Meglio restare nella cella che tu stesso hai costruito, nella quale cammini ogni giorno e che hai imparato a conoscere in ogni sua piccola sfumatura.

Ogni cosa che intraprendi e che ti causa tensione, resistenza, fatica e sacrificio, per quanto tu ritenga che ne vale la pena, probabilmente non è la tua strada.  Quando invece trovi qualcosa che ti dà gioia e in cui ti risulta facile essere produttivo, un’attività della quale  parli con entusiasmo e che comporta piccoli sforzi, sei probabilmente vicino a veder brillare la stella della felicità.

Se hai l’impressione che la tua vita ha preso una piega sbagliata, è giunto il momento di cercare la tua stella della felicità. E il primo passo potrebbe essere quello di trovare un attimo per stare con te stesso, chiudere gli occhi e respirare, domandandoti con cuore sincero: “In che modo posso portare valore in questo mondo? Come posso essere d’ispirazione agli altri? Facendo cosa?”.  La risposta non è scontata e potrebbe arrivare dopo un po’ di tempo, forse dopo giorni. Ma se avrai la costanza di continuare  –ne sono certa- anche tu troverai la tua stella della felicità e in quel momento la sola cosa che dovrai fare è seguirla. Accorgiti!

UN KILO DI FELICITA’, GRAZIE!

IMG_6059

Quanto ti costa la felicità? Tantissimo, in termini di tempo. Pensa alle ore, giorni o forse anni che hai speso per cercarla nelle persone, nel denaro, in un rapporto di coppia, negli oggetti, in un vestito o un paio di scarpe. Una felicità che durava, forse, qualche momento e poi il vuoto si fa sentire, più forte di prima. Conosco bene la sensazione: l’ho sperimentata molte volte in passato.

Il tempo è il bene più prezioso che possiedi e dovresti evitare di gettarlo in attitudini che ti rendono infelice. E non c’è bisogno di stravolgere la propria vita per essere felici: è sufficiente cominciare con le piccole cose.

Ieri mattina, al risveglio, ho aperto le persiane di casa e guardato il cielo: era di un azzurro incantevole. Mi sono ricordata che era il giorno di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti, la sera perfetta per stendere un telo a terra e fissare il cielo con il naso all’insù. Ho condiviso questo pensiero con Eddi, l’ho esteso ad alcuni amici, ognuno di noi ha portato qualcosa da mangiare ed è nata una serata di condivisioni e allegria a mille metri sopra il Lago d’Iseo, con un tramonto incantevole e le stelle cadenti. Nulla di costoso o che comportasse un abbigliamento particolari: nella semplicità della condivisione mi sono sentita molto felice per tanti motivi che, con molta cura, ho provveduto a riconoscere.

Quanto costa la felicità? Sei tu che stabilisci il prezzo e, a volte, è troppo alto da pagare. Accorgiti e comincia subito, nella semplicità di questo giorno, con ciò che ti offre … con quello che hai!